780914039

chi contattare in Comune: U.O. Impianti Tecnologici

Gli accertamenti e le ispezioni si effettuano sugli impianti termici a partire dai 10 kW di potenza per impianti a fiamma (ad esempio caldaie) e a partire dai 12 kW di potenza per impianti a ciclo frigorifero (ad esempio condizionatori).

In particolare, gli accertamenti vengono eseguiti sugli impianti termici presenti nel CAtasto degli Impianti TErmici Liguri (CAITEL) per verificarne la regolarità documentale, mentre le ispezioni vengono eseguite ogni anno, mediante una visita all'impianto termico, con le seguenti modalità:

  • sul 100% degli impianti di qualunque tipo per cui non sia pervenuto il rapporto di controllo di efficienza energetica o per i quali in fase di accertamento siano emersi elementi di criticità;
  • il 100% degli impianti a fiamma per i quali dai rapporti di controllo dell'efficienza energetica risulti un rendimento di combustione inferiore a quello minimo previsto dalla normativa;
  • sul 2% degli impianti a fiamma alimentati a gas (metano e gpl) e degli impianti a ciclo frigorifero fino a 100kW di potenza con anzianità inferiore a 15 anni;
  • sul 5% degli impianti a fiamma alimentati a gas (metano e gpl) e degli impianti a ciclo frigorifero fino a 100kW di potenza con anzianità superiore a 15 anni;
  • sul 50 % degli impianti alimentati a combustibile liquido o solido, con potenza superiore a 100 kW;
  • sul 25 % degli impianti a ciclo frigorifero con potenza superiore ai 100 kW;
  • sul 25 % degli impianti alimentati a gas con potenza superiore a 100 kW e degli impianti alimentati a combustibile liquido o solido con potenza compresa tra 20 e 100 kW;
  • sul 25% degli impianti di micro-cogenerazione e cogenerazione di qualunque potenza elettrica.

Le ispezioni sono gratuite solamente per tutti quegli impianti che, all'atto della visita, siano in possesso del rapporto di controllo di efficienza energetica regolarmente trasmesso al CAITEL e in corso di validità.

Gli impianti che non effettuano regolare manutenzione, oltre a non rispettare la normativa vigente, creano potenziali situazioni di pericolo per la sicurezza privata e pubblica, aumentano l'inquinamento cittadino e costituiscono un danno economico per il singolo e per la comunità, diminuendo l'efficienza energetica degli impianti termici del nostro territorio.

La manutenzione degli impianti termici
La manutenzione degli impianti termici è l’insieme delle operazioni utili a preservare nel tempo le prestazioni degli apparecchi e/o dei componenti ai fini della sicurezza e della funzionalità.
È importante sapere che la corretta manutenzione degli impianti è fondamentale per garantire la sicurezza delle persone, della propria abitazione e di quelle altrui, nonché del contenimento dei consumi energetici e della tutela dell’ambiente.
La normativa prevede che ad occuparsi del controllo e della manutenzione dell’impianto termico sia il responsabile dell’impianto che:
    • in caso di singole unità immobiliari residenziali è l’occupante a qualsiasi titolo;
    • in caso di singole unità immobiliari residenziali non locate è il proprietario;
    • per gli impianti centralizzati amministrati in condominio è l’amministratore del condominio;
    • per gli edifici di proprietà di soggetti diversi dalle persone fisiche è il proprietario o l’amministratore delegato o altro soggetto con potere di gestione all’uopo delegato.


La normativa prevede che la manutenzione dell’impianto sia obbligatoria, a carico del responsabile, che deve ottemperare alle manutenzioni definite e dichiarate dal manutentore, in assenza di indicazioni da parte del fabbricante.
Il manutentore ha per legge e sulla base delle norme tecniche il titolo e il dovere di definire e dichiarare altresì con quale frequenza le operazioni devono essere obbligatoriamente effettuate.
La normativa impone ulteriori controlli: in particolare, il Regolamento Regionale n° 1/2018 e successive modifiche e integrazioni definisce la frequenza con cui devono avvenire i controlli di efficienza energetica, prevedendo in tali occasioni il pagamento di un contributo (“bollino”).

Normativa:

Documenti
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     

Modulistica:

Documenti
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  •  
     
     
     
  • 22 Dicembre 2021
     
     
     
     
  • 22 Dicembre 2021
     
     
     
     

Depliant:

Documenti
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
  • 29 Settembre 2020
     
     
     
     
 

Link Regione Liguria per maggiori informazioni

 

 

torna all'inizio del contenuto