1425742653

chi contattare in Comune: Servizio Promozione Sociale

 

Che cosa sono i bonus
I Bonus sono strumenti introdotti dal Governo con l´obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l´energia elettrica, il gas e l'acqua.
In particolare il bonus per l´energia elettrica è previsto anche per i casi di grave malattia (disagio fisico) che impongano l´uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.
I bonus luce e gas consistono in uno sconto applicato alle bollette dell´energia elettrica e del gas per 12 mesi; al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione ad eccezione del bonus elettrico per disagio fisico che non ha scadenza e viene applicato senza interruzioni qualora permanga l'utilizzo delle apparecchiature salvavita.

Dal 1 luglio 2018 é inoltre possibile richiedere il bonus sociale idrico per la fornitura di acqua. Si tratta di una misura volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale. E' stata prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 ottobre 2016, emanato in forza dell'articolo 60 del cosiddetto Collegato Ambientale (legge 28 dicembre 2015, n. 221) e successivamente attuata con provvedimenti dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per anno. Tale quantitativo è stato fissato in 50 litri giorno a persona (18,25 mc di acqua all'anno), corrispondenti al soddisfacimento dei bisogni essenziali.

I bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

A CHI

Tutti gli intestatari di una fornitura per l´energia elettrica, i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, gli utenti diretti ed indiretti del servizio di acquedotto in possesso dei seguenti requisiti:

per il disagio economico:

  • avere un ISEE inferiore od uguale a € 8.107,50;
  • avere un ISEE con valore dell´indicatore fino a € 20.000,00 per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico (bonus famiglie numerose).

per il disagio fisico (energia elettrica), indipendentemente dalla condizione economica, l´apparecchiatura elettrica deve essere certificata dalla A.S.L. quale strumento indipensabile per la sopravvivenza.

Il bonus gas potrà essere richiesto anche da coloro che, in presenza dei requisiti ISEE e di residenza indicati, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali, ovviamente a gas naturale.

DOVE
Per richiedere i bonus i cittadini devono recarsi presso i CAf convenzionati ad esclusione del bonus per disagio fisico per il quale occorre rivolgersi direttamente al Comune - U.O. Servizi Generali ed Amministrativi Promozione Sociale utilizzando il modulo allegato e dovrà essere presentata apposita certificazione rilasciata dall´A.S.L. competente che attesti la necessità di utilizzare tali apparecchiature, il tipo di apparecchiatura in uso, l´indirizzo presso il quale è installata e la data a partire dalla quale viene utilizzata (per i casi di competenza della A.S.L. n° 2 del Savonese, rivolgersi all'Ufficio Protesi in Via Collodi);

 

COME

Per tutte le richieste (ad eccezione di quella relativa al bonus energia elettrica per il disagio fisico) dovrà essere documentata la condizione economica allegando alla domanda fotocopia del modello ISEE.
Occorrerà inoltre allegare alla domanda la fotocopia del documento di identità (nel caso di presentazione tramite delega anche fotocopia del documento di riconoscimento del delegato) e dello stato di famiglia.

Sono infine necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica - cod. POD e potenza, facilmente reperibili sulla bolletta, di fornitura di gas naturale (codice PDR) per uso domestico (cottura cibi e riscaldamento sia autonomo che centralizzato) e il codice utente o di fornitura nonché il nome del gestore del servizio acquedotto per il bonus idrico.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Bonus sociale per disagio economico per le forniture di energia elettrica e/o gas naturale 

 

torna all'inizio del contenuto