1191245799

Chi contattare in Comune: U.O. Amministrativa servizi cimiteriali

 

La cremazione di una salma deve essere autorizzata da parte dell'Ufficiale di Stato Civile. La domanda di autorizzazione alla cremazione, corredata dalla documentazione necessaria, deve essere presentata all'Ufficio Servizi Amministrativi Cimiteriali dal parente più prossimo, o dalla maggioranza assoluta dei parenti più prossimi della persona deceduta, sia direttamente, sia attraverso agenzie di onoranze funebri.
Qualora il defunto vi fosse stato iscritto in vita, la domanda potrà essere presentata da parte dei legali rappresentanti di associazioni riconosciute aventi quale scopo la promozione della cremazione.

Dal 1 gennaio 2016 l'attività di cremazione viene esercitata attraverso:

ATA SpA

telefono 019 230 8297

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.ataspa-multiservice.com/comuni-servizi/savona-servizio-cremazioni 

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

La dichiarazione di volontà rispetto alla cremazione può espressa in uno dei modi seguenti:

  • disposizione testamentaria: estratto legale di testamento rilasciato dal notaio, da cui risulti la volontà del defunto di essere cremato
  • iscrizione ad associazione riconosciuta avente tra i propri fini quello della cremazione: dichiarazione di volontà di essere cremato scritta di proprio pugno dall'associato e convalidata dal presidente dell'associazione
  • dichiarazione, con cui il coniuge o il parente più prossimo del defunto manifesta la propria volontà di cremare la salma. Se vi sono più parenti di pari grado, occorre la maggioranza assoluta degli stessi. La dichiarazione può essere resa presso l'ufficio concessioni cimiteriali oppure sottoscritta allegando fotocopia di documento d'identità in corso di validità e consegnata all'ufficio stesso.

Oltre alla dichiarazione di volontà deve essere presentata la dichiarazione in carta libera resa dal medico necroscopo, dalla quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato. In caso di morte improvvisa o sospetta occorre il nulla-osta dell'autorità giudiziaria.

DESTINAZIONE DELLE CENERI

Le ceneri possono essere tumulate:

  • in un loculo dell'ara crematoria
  • in una celletta ossario
  • in aggiunta in un manufatto dove sia già tumultata una salma


Le ceneri possono altresì:

  • essere custodite collettivamente, in forma indistinta, all'interno del Cinerario Comune
  • affidate ad un familiare per la conservazione in abitazione
  • disperse all'interno del cimitero, all'interno dello spazio allo scopo identificato
  • disperse in natura o all'interno di aree private in base alla vigente normativa

 

 

Documenti
  • 18 Ottobre 2018
     
     
     
     

 

torna all'inizio del contenuto