1206625304

Chi contattare in Comune: U.O. Asili Nido

Esistono due misure, una nazionale e una regionale, che consentono l'abbattimento delle rette per la frequenza del nido.

Per alcune fasce queste misure consentono il rimborso totale della retta. Per altre una considerevole riduzione.

 

BONUS NIDO INPS

Nel 2024 è stata prorogata la misura del bonus Nido INPS, che prevede l'erogazione di un importo in base alla fascia ISEE minorenni di appartenenza come segue:

  • un massimo di 3.000 euro (dieci rate da 272,73 euro e una da 272,70 euro) con ISEE minorenni in corso di validità fino a 25.000,99 euro;
  • un massimo di 2.500 euro (dieci rate da 227,27 euro e una da 227,30 euro) con ISEE minorenni da 25.001 euro fino a 40.000 euro;
  • un massimo di 1.500 euro (dieci rate da 136,37 euro e una da 136,30 euro) nelle seguenti ipotesi: ISEE minorenni oltre la predetta soglia di 40.000 euro, assenza di ISEE minorenni, ISEE con omissioni e/o difformità dei dati del patrimonio mobiliare e/o dei dati reddituali autodichiarati, ISEE discordante, ISEE minorenni non calcolabile.

 

NOVITÀ 2024

Per il 2024 è stato previsto un aumento del bonus in presenza delle seguenti condizioni:

  • il figlio per cui si chiede l’agevolazione è nato dopo il 1° gennaio 2024;
  • nel nucleo familiare c’è già almeno un bambino di età inferiore a 10 anni;
  • il nucleo familiare ha un ISEE non superiore a 40.000 euro.

 

Gli importi massimi erogati corrisponderanno a:

  • 3.600 euro (dieci rate da 327,27 euro e una da 327,30 euro) con ISEE minorenni in corso di validità fino a 40.000 euro;
  • 1.500 euro (dieci rate da 136,37 euro e una da 136,30 euro) con ISEE minorenni superiore a 40.000 euro.

 

Il contributo mensile erogato dall’Istituto non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta. Il Bonus spetta ai genitori di minori fino a 3 anni anche adottati o in affidamento. Può essere richiesto dal genitore che sostiene l’effettivo pagamento delle rette scolastiche o, per i servizi di assistenza domiciliare, che coabita con il minore o ha dimora abituale nel suo stesso comune.

La domanda Bonus Nido 2024 è telematica e va presentata tramite il portale web dell’INPS.

E' stato inoltre reso disponibile da INPS un video divulgativo con le informazioni necessarie.

E’ possibile procedere in autonomia oppure rivolgersi ad un ente di patronato per ricevere assistenza gratuita per presentare la domanda online.

 

"NIDI GRATIS” (Anno educativo 2023/2024)

CHE COSA È
“Nidi Gratis” è la nuova misura approvata da Regione Liguria con lo scopo di supportare le famiglie con bambini iscritti ai servizi educativi per la prima infanzia, in particolare:

  • nidi d’infanzia;
  • servizi integrativi al nido d’infanzia (quali i centri bambine e bambini);
  • servizi educativi domiciliari;
  • sezioni primavera.

sia pubblici che privati autorizzati/accreditati/parificati (nel caso delle sezioni primavera).
Il voucher (€ 500,00 o € 300,00 mensili, in base al valore Isee) viene erogato da FILSE.

CHI NE HA DIRITTO
Beneficiari del contributo sono i nuclei familiari con ISEE del nucleo o ISEE minorenne, in caso di genitori separati, non superiore a € 35.000,00 con i seguenti requisiti:

  • residenti in un Comune della Liguria
  • con uno o più figli in età utile per la frequenza di uno dei servizi socioeducativi per la prima infanzia sopra elencati, nell’anno educativo 2023/2024.

I beneficiari potranno essere rimborsati anche delle rette di frequenza pagate a far data dal 1° settembre 2023, purché rendicontate con le modalità indicate nell’avviso pubblico.


PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande potranno essere presentate dal 15 febbraio al 31 luglio 2024 o, comunque, fino ad esaurimento delle risorse disponibili (in tale caso si darà diffusione della situazione con gli opportuni mezzi di informazione).
Le famiglie interessate devono presentare domanda di partecipazione, redatta esclusivamente on line, accedendo mediante SPID o CIE al sistema Bandi on line dal sito internet www.filse.it.
La domanda dovrà essere compilata in ogni sua parte e completa di tutta la documentazione richiesta, da allegare alla stessa in formato elettronico, e inoltrata, senza necessità di firma, esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico, a pena di inammissibilità.


Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina internet della regione Liguria:

www.regione.liguria.it

 

Bonus babysitter di Regione Liguria Anno 2024

 

A partire dalle 8.30 del 25 giugno 2024 e fino alle 17.30 del 2 settembre 2024 (o comunque fino a esaurimento delle risorse disponibili) si possono essere presentate le domande attraverso il portale di Filse (bandi online, accesso mediante Spid o Cie) dal lunedì al venerdì (esclusi sabato, domenica e altri giorni festivi) dalle ore 8.30 alle ore 17.30.

Potranno essere rimborsate le spese per babysitter sostenute dal 1° gennaio 2024, quindi con effetto retroattivo, purché correttamente rendicontate.
Il valore del bonus è pari a:

  • 350 euro mensili per l’assunzione di una babysitter.

    REQUISITI RICHIESTI AL MOMENTO DELLA DOMANDA DA PARTE DEI RICHIEDENTI IL BONUS BABY SITTER (per l’assunzione sia diretta che tramite impresa specializzata)

    Possono presentare domanda:


    a) i genitori di minori fino ad anni 14 (presenti nel nucleo familiare del genitore richiedente) oppure fino ad anni 18 se disabili


    b) con Isee del nucleo familiare non superiore a 35mila euro


    c) residenti in un Comune della Liguria. 


    MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


    Gli interessati devono presentare domanda di partecipazione, redatta esclusivamente online al sistema Bandi online dal sito internet bandifilse.regione.liguria.it (accesso mediante Spid o Cie) compilata in ogni sua parte e completa di tutta la documentazione richiesta, da allegare alla stessa in formato elettronico, e inoltrata, senza necessità di firma, esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico, a pena di inammissibilità.


  • È garantita l’assistenza informatica per problematiche relative alla compilazione delle domande dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 17.30 (festivi esclusi), utilizzando la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    EROGAZIONE DEL BONUS da parte di Filse (Regione Liguria)


    La domanda di erogazione, redatta esclusivamente online, può essere presentata dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.30 (esclusi sabato,domenica e altri giorni festivi) dai beneficiari per uno o per più trimestri solari cumulativamente sempre accedendo al sistema Bandi online mediante Spid o Cie dal sito internet bandifilse.regione.liguria.it , presentando, per ciascun periodo per il quale si richiede l’erogazione:

    1. busta/e paga dell’assistente familiare ( baby-sitter) o fattura nel caso di ricorso a impresa specializzata;
    2. pagamento della/e busta/e paga di cui al punto 1 o della fattura all’impresa specializzata con qualsiasi sistema tracciabile, esclusi, quindi, i contanti.
    3. pagamento del bollettino relativo ai contributi Inps e ricevuta (o contestualmente copia del bollettino pagato), esclusivamente nel caso di assunzione diretta.

    Filse eroga il beneficio, esclusivamente a mezzo bonifico bancario sul conto corrente indicato nella domanda di accesso al fondo e intestato o cointestato al richiedente (no libretto postale).



    Potranno essere rimborsate le spese per baby sitter sostenute a fare data dal1 gennaio 2024, quindi con effetto retroattivo, purché rendicontate con le modalità di cui alle sopra citate nei precedenti punti 1,2 e 3, fino e non oltre al termine perentorio 15 gennaio 2026, pena l’impossibilità di riconoscere il beneficio, nell’ambito delle 12 mensilità massime e chiaramente se per le spese medesime i richiedenti non siano già stati beneficiari della precedente analoga edizione della presente misura. Eventuali richieste di rimborso oltre tale termine non saranno accolte.

    Nel caso di famiglie con più di un minore a carico, queste potranno fare richiesta di un solo bonus per l’assunzione di baby sitter.


    Resta inteso che non è possibile fare più di una domanda per lo stesso soggetto minore (individuato tramite Codice Fiscale).

 

Per tutte le informazioni consultare il sito di Regione Liguria o Filse

torna all'inizio del contenuto