911205405

Chi contattare in Comune: Ufficio Ambiente

 

Con la Determina Dirigenziale n. 3224 del 04/09/2018 è stata approvata la nuova procedura per il rinnovo tacito previsto dall'art. 21 della Legge Regionale n. 12 del 6 giugno 2017, e la relativa modulistica. 

art. 124 D.Lgs 152/06 comma 1 "Tutti gli scarichi devono essere preventivamente autorizzati"
art. 133 D.Lgs 152/06 comma 2 "Chiunque apra o comunque effettui scarichi di acque reflue domestiche o di reti fognarie, servite o meno da impianti pubblici di depurazione, senza l'autorizzazione di cui all'art. 124, oppure continui ad effettuare o mantenere detti scarichi dopo che l'autorizzazione sia stata sospesa o revocata, è punito con la sanzione amministrativa da seimila euro a sessantamila euro. Nell'ipotesi di scarichi relativi ad edifici isolati adibiti ad uso abitativo la sanzione è da seicento euro a tremila euro".

Competenza Gli scarichi derivanti da insediamenti civili o assimilabili, che non recapitano nella pubblica fognatura, nel Comune di Savona, sono di competenza del Servizio Ambiente e Impianti Tecnologici Settore Lavori Pubblici e Ambiente.

Definizione Sono definiti quali impianti tipo Imhoff tutti gli impianti che, come definito dalle norme tecniche di cui alla delibera del 4 febbraio 1977, sono caratterizzati dal fatto di avere due comparti nettamente distinti, uno superiore di sedimentazione ed uno inferiore di accumulo e digestione anaerobica dei fanghi sedimentati.

Normativa La normativa di riferimento vigente è la seguente: D.Lgs. N° 152 del 03/04/06 (Testo Unico Ambientale) nella parte terza – Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall'inquinamento e di gestione delle risorse idriche. D. Lgs. N°284 del 08/11/06 Disposizioni correttive e integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n° 152, recante norme in materia ambientale. L.R. N° 43 del 16/08/95 Norme in materia di valorizzazione delle risorse idriche e di tutela delle acque dall'inquinamento. L.R. N° 18 del 21/06/99 Adeguamento delle discipline e conferimento delle funzioni agli enti locali in materia di ambiente, difesa del suolo ed energia.

Iter procedurale

  1. presentazione istanza correlata di documentazione tecnica
  2. esame dell´istanza
  3. rilascio Autorizzazione Definitiva della durata di 4 anni

 

Rinnovo autorizzazione scarichi assimilabili ai domestici

  1. un anno prima della scadenza dell'autorizzazione presentare l'istanza di rinnovo
  2. esame dell'istanza
  3. rilascio Autorizzazione Definitiva della durata di 4 anni

 

Rinnovo autorizzazione scarichi domestici

  1. tre mesi  prima della scadenza dell'autorizzazione presentare dichiarazione per il rinnovo tacito
  2. esame dell'istanza
  3. rilascio di presa d'atto di rinnovo tacito della durata di 4 anni

 

In qualsiasi momento, in caso di modifiche all'impianto di tipo imhoff:

  1. presentazione istanza correlata di documentazione tecnica
  2. esame dell'istanza
  3. rilascio Autorizzazione Definitiva della durata di 4 anni

 

In caso di cambio di proprietà dell'immobile causa successione/compravendita:

  1. presentazione istanza di voltura
  2. esame della pratica
  3. volturazione dell'autorizzazione

 

In caso di dimenticanza di rinnovo alla scadenza dell'Autorizzazione allo scarico

  1. pagamento sanzione amministrativa prevista dalla normativa vigente
  2. presentazione istanza in sanatoria
  3. esame dell'istanzarila
  4. scio Autorizzazione Definitiva della durata di 4 anni

 

Istanza

L´istanza di Autorizzazione deve definire univocamente le caratteristiche dell´impianto e del sistema di dispersione. Occorre presentare stralci cartografici, progetto dettagliato delle opere da eseguirsi, indicazioni del modello di fossa imhoff, relazione del geologo in caso di scarico in suolo in alcune condizioni specifiche (se zona carsica, se area posta in zona alluvionale, se zona a vincolo idrogeologico). Inoltre è necessario indicare il tipo di insediamento e la sua classificazione (L.R. 43/95), il numero di abitanti serviti dalla rete fognaria e il tipo di recettore finale (corso d´acqua superficiale, suolo o strati superficiali del suolo) con il tipo di dispersione prevista (sub-irrigazione, pozzo adsorbente, sub-irrigazione con drenaggio).


Autorizzazione

Riprende tutti gli elementi forniti dall'istanza per definire univocamente le caratteristiche dell´impianto e del sistema di dispersione. Per quanto riguarda la conduzione si rimanda alle prescrizioni generali della normativa. Nel caso in cui sia prevista la costruzione della rete di pubblica fognatura nella zona prossima all'impianto di cui trattasi, è previsto l´obbligo di allacciamento alla condotta fognaria principale.

Riprende tutti gli elementi forniti dall'istanza per definire univocamente le caratteristiche dell´impianto e del sistema di dispersione. Per quanto riguarda la conduzione si rimanda alle prescrizioni generali della normativa. Nel caso in cui sia prevista la costruzione della rete di pubblica fognatura nella zona prossima all'impianto di cui trattasi, è previsto l´obbligo di allacciamento alla condotta fognaria principale.

 

Normativa sulla disciplina delle Acque

  • Legge Regionale n. 12 del 6 giugno 2017 art. 21 - "Norme in materia di qualità dell'aria e di autorizzazioni ambientali"

 

  • Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n.152 - "Norme in materia ambientale"

 

  • Legge Regionale 16 agosto 1995, n.43 - "Norme in materia di valorizzazione delle risorse idriche e di tutela delle acque dall´ inquinamento"

 

  • Legge Regionale 21 giugno 1999, n.18 - "Adeguamento delle discipline e conferimento delle funzioni agli enti locali in materia di ambiente, difesa del suolo ed energia".

 

Modulistica

L'art. 74 del D.Lgs. 152/06 comma 1 lettera g) riporta la definizione di acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche.

Per poter individuare la giusta modulistica da utilizzare è necessario sapere se lo scarico è domestico oppure assimilato al domestico.


Documenti
  • 15 Gennaio 2019
     
     
     
     
  • 15 Gennaio 2019
     
     
     
     
  • 15 Gennaio 2019
     
     
     
     
  • 31 Ottobre 2018
     
     
     
     
  • 31 Ottobre 2018
     
     
     
     
  • 31 Ottobre 2018
     
     
     
     
  • 31 Ottobre 2018
     
     
     
     
  • 31 Ottobre 2018
     
     
     
     
  • Scarica tutti i file, con piu' di un'occorrenza, in formato ZIP Massimo 10 file, 10 MB totali: pdf 
    pdf, doc, xls, rtf, zip, i formati disponibili per lo zip

torna all'inizio del contenuto