911354361

La giunta licenzia un provvedimento di fattibilità tecnico-economica per lavori straordinari come l'allargamento dell'alveo e la realizzazione di due briglie a Lavagnola

 

Savona, 28 settembre 2023 – Questa mattina la giunta ha approvato una delibera sulla fattibilità tecnico-economica relativa a un intervento di mitigazione del rischio idraulico del torrente Letimbro, in attuazione del Piano di bacino. A breve il progetto esecutivo che verrà appaltato entro la fine dell'anno, mentre i lavori inizieranno all'inizio del 2024. L'impegno economico previsto è di 1 milione e 410mila euro.

 

Gli interventi verranno eseguiti nel tratto di fiume tra il Ponte bianco di Lavagnola e il viadotto dell'A10 e si tratterà di lavori finalizzati all'allargamento dell'alveo e alla realizzazione di due briglie che avranno la funzione di preservare gli argini e, in caso di piena, rallentare la corsa dell'acqua.

L’adeguamento ai mutamenti climatici – afferma il sindaco Marco Russo - è una priorità della nostra amministrazione, tanto è vero che abbiamo avviato fin da subito una collaborazione con Fondazione Cima, realtà d’avanguardia in questo settore”. Il sindaco spiega anche: “Oltre alla manutenzione ordinaria dei rivi, che obbedisce a regole particolarmente stringenti, l'amministrazione lavora anche a un percorso di coinvolgimento della popolazione in un piano di protezione civile partecipato e a interventi di manutenzione straordinaria. Su questi abbiamo pianificato diversi interventi tra Letimbro e Rio Molinero iniziati già lo scorso anno. Questo approvato oggi rappresenta un ulteriore step”.

Questo intervento – aggiunge l'Assessore ai Lavori Pubblici, Nello Parodi - fa parte di un progetto più ampio fatto di lotti successivi e finalizzato alla riduzione del rischio idraulico lungo tutta l'asta del Letimbro. Un punto a cui teniamo molto è la realizzazione della briglia a monte del Rio Reposseno che permette di stabilizzare il letto a livello della ringhiera di case di Lavagnola che affacciano sul Letimbro”.

L'assessore ricorda anche che “sono partiti gli interventi di manutenzione ordinaria su tutti i torrenti e i rivi del territorio. Da oggi, ad esempio, gli addetti sono al lavoro su Rio Quattro Stagioni, Rio Molinero, Rio Bricco, Rio San Cristoforo, Rio Galletto. A questi interventi seguiranno poi gli altri. Si tratta delle consuete operazioni di sfalcio e pulizia da canne e rovi finalizzate, non tanto al contenimento del rischio idraulico, al quale si provvede attraverso gli interventi straordinari, come quello del Letimbro approvato oggi, quanto alla prevenzione della proliferazione di animali e al riordino del verde”.

torna all'inizio del contenuto