17340122

 

L’ ASSESSORE NEGRO: “CON IL TREKKING URBANO RISCOPRIAMO LE BELLEZZE ALL’ARIA APERTA DELLA NOSTRA CITTA’”

 

All’interno di Re-Start messi a punto 13 percorsi gratuiti con guide esperte che faranno riscoprire con lentezza le bellezze della città. Si parte il 26-27 marzo.

Savona, 7 marzo - Da Pertini al Liberty, dalla focaccia alla ceramica, dall’architettura razionalista alla cultura del presepe, passando per la riscoperta delle opere di Eso Peluzzi, dell’artista pubblico Raffaele Collina, delle statue del Brilla.

 

Sono alcuni dei percorsi di ‘Savona Wow’, ciclo di 13 trekking urbani facili (in allegato l’elenco di tutti i percorsi), insoliti e gratuiti che, all’interno di Re-Start, l’assessorato alla Cultura ha messo a punto per far riscoprire con lentezza le bellezze della città, grazie alla collaborazione con FAI Savona, Osa, Confartigianato, Ordine degli architetti di Savona, il Priorato Generale delle Confraternite e le associazioni Ceramisti, Berzoini, Aiolfi, Storia Patria, A Campassa, Judax. Si parte il 26 e 27 marzo nella stessa giornata in cui il FAI celebra le Giornate di Primavera.

 

Ogni tappa avrà un’Associazione di riferimento - spiega l’assessore Nicoletta Negro - che metterà a disposizione dei savonesi il proprio sapere, ad esempio con il FAI si andrà alla scoperta delle facciate Liberty più caratteristiche di Savona, con gli architetti degli edifici d’autore del secondo dopo guerra, con l’associazione Aiolfi si parlerà del monumento ai caduti e dei suoi famosi rintocchi”.

 

Lo spirito dell’iniziativa, dice ancora Negro, è “quello di educare i savonesi alla bellezza, di far scoprire loro una città insolita, di indurli a guardare Savona con altri occhi, in modo che poi diventino loro stessi ambasciatori della nostra città presso i turisti in visita. Se vogliamo una Savona accogliente dobbiamo cominciare a conoscere i suoi tesori”.

 

L’assessore spiega ancora che l’idea dei trekking urbani, come modalità lenta e dolce di riscoperta culturale, “nasce dall’Agenda per Savona - spiega l’assessore - quando ancora si ragionava su come tracciare nuovi percorsi turistici all’insegna del Liberty, del Razionalismo anni ’30, delle architetture del secondo dopo guerra”.

 

Una volta testati, questi 13 percorsi diventeranno mappe da distribuire nell’Ufficio Turistico insieme con la mappa ‘Savona Wow’ che elenca tutti i monumenti, i musei, gli hotel e i ristoranti della città.

 

Il prossimo anno - conclude l’assessore Negro - organizzeremo altri percorsi con nuove associazioni che hanno già chiesto di aderire e così l’anno successivo, perché Savona ha tanti tesori nascosti”.

 

 Per i dettagli consulta la locandina

 

Documenti
  • 07 Marzo 2022
     
     
     
     

 

 

torna all'inizio del contenuto