1826134237

Primo Festival della letteratura per l'infanzia e l’adolescenza di Savona

 immagine realizzata da Sergio Olivotti



Il Comune  presenta la nuova iniziativa. E' un percorso che inizia a fine novembre con corsi di formazione e attività nelle scuole e si conclude a maggio con una tre giorni di eventi diffusi in città

Savona, 23 novembre 2022 - L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con gli istituti scolastici di Savona, le associazioni di promozione alla lettura del territorio e la società Cooperativa  A.R.C.A e grazie al sostegno della Fondazione De Mari, ha deciso di organizzare per la prima volta in città un Festival della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza.

Si chiama “Zerodiciannove” e nasce dalla necessità di sviluppare – anche all'interno del Patto per la Scuola - un percorso di educazione alla lettura verticale, dal nido alla secondaria di secondo grado, passando per la biblioteca civica, le associazioni e le librerie della città.
Le finalità del progetto sono la promozione della lettura, l’educazione alla bellezza e alla pluralità dei linguaggi, lo sviluppo di percorsi educativi innovativi e la valorizzazione di Savona come meta di turismo culturale.

La lettura è, inoltre, un potente veicolo di arricchiamento personale che aiuta ognuno di noi a formarsi attraverso le “storie” e a diventare persone in grado di scegliere e decidere il proprio futuro.
In questo senso impegnarsi a insegnare a leggere, è impegnarsi a insegnare a pensare ed è un potente strumento di contrasto nella lotta alla dispersione scolastica.

Affinchè il Festival si possa radicare sul territorio e abbia una continuità educativa è stato progettato in due differenti momenti.
Il primo, di educazione alla lettura, durerà tutto l'anno scolastico e coinvolgerà i docenti dei vari Istituti (dal nido fino alle scuole secondarie di secondo grado) attraverso incontri con autori, illustratori ed editori in attività di formazione. Attraverso questi incontri i docenti avranno differenti approfondimenti per scoprire metodologie didattiche e nuove prospettive per promuovere la lettura.

Hanno aderito all'iniziativa i nidi comunali, tutti gli istituti comprensivi ed è stata registrata una grandissima adesione anche da parte delle secondarie di secondo grado.

Un tavolo tecnico, costituito da professionisti del settore, ha selezionato 27 titoli tra le proposte più significative delle case editrici dedicate alla letteratura per infanzia e ragazzi.

I libri verranno consegnati alla biblioteca civica e, attraverso l'iniziativa del libro sospeso - una delle iniziative che verranno proposte insieme alle librerie della città - ai diversi plessi delle scuole che hanno aderito all’iniziativa, affinché i docenti possano presentarli e utilizzarli nelle classi durante l’anno scolastico.



Sono previsti otto seminari di formazione con autori, formatori e illustratori di rilievo nazionale:

Formazione teorica
Metodologie didattiche per la lettura a cura della formatrice e insegnante Sabina Minuto
sabato 17 dicembre 2022 ore 10-13 e 16-18


Storia della letteratura per l’infanzia a cura di Walter Fochesato di Andersen
sabato 14 gennaio 2023 ore  10,30-13,30 e 15,30-17,30


Linguaggi e strategie per i più piccoli a cura di Silvia Bonanni
sabato 4 febbraio 2023 ore 10,30-13,30 e 15,30-17,30


Narrazione per immagini a cura dell’illustratrice Isabella Labate
sabato 11 marzo 2023 ore 10-13 e 16-18


Laboratori
Tecniche di lettura ad alta voce a cura di Giorgio Scaramuzzino
mercoledì 11 Gennaio 2023 ore 15-19


Approcci alla narrazione a cura dell’autore Davide Calì
sabato 21 gennaio 2023 ore 14:30-18:30

Leggere attraverso le immagini a cura dell’illustratore Marco Somà
sabato 28 gennaio 2023 ore 14:30-18:30

Scrittura poetica a cura della poetessa Alessandra Racca
sabato 25 febbraio 2023 ore 14.13-18.30

La seconda fase del Festival si svolgerà nel mese di maggio in tre giorni consecutivi con ospiti, mostre, workshop e laboratori destinati alle scuole, ma aperti alla cittadinanza e ai visitatori.

Il Festival sarà il punto di arrivo di un processo che avrà coinvolto le scuole, i bambini, i ragazzi e le famiglie in un percorso di avvicinamento, scoperta e conoscenza di autori e illustratori.

L’idea alla base del progetto è che questa prima edizione del Festival possa svilupparsi e ampliarsi nei prossimi anni, attraverso un coinvolgimento sempre maggiore della città, delle istituzioni e dell'intero territorio.
La collaborazione con le scuole e i ragazzi vuole anche essere un punto di partenza per far sì che nel futuro gli studenti possano diventare a loro volta gli attori protagonisti del festival, attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro che affianchi l’organizzazione nelle scelte dei libri, dei temi e anche degli aspetti organizzativi.

Elisa Di Padova, Assessore alle Politiche educative e alla formazione: “Sono stati mesi di lavoro intensi portati avanti grazie a un gruppo di lavoro che si è messo a disposizione per realizzare un sogno che la città custodiva da tempo: realizzare il primo Festival dedicato alla letteratura per l'infanzia e l'adolescenza. La scuola è centrale per questo festival che nasce dal tavolo di educazione alla lettura composto dalla biblioteca civica, dalle scuole di ogni ordine e grado, dalle associazioni del territorio e dal Patto per la scuola fino ad arrivare alle librerie della città".

Di Padova continua: "La formazione congiunta 0/6 con il corso di Lucia Tringali, esperta di processi formativi e studiosa di letteratura per l'infanza è già partita e rappresenta una vera novità per la città. Teniamo insieme, in un lavoro congiunto, educatori di nidi e scuole dell'infanzia in una attività che si svilupperà per tutto il mese di dicembre e proseguirà nel 2023".

Nicoletta Negro, Assessore alla Cultura: “Una città che organizza un grande Festival della letteratura per l'infanzia, è una città che crede che la sua crescita passi attraverso la cultura e la consapevolezza dei propri cittadini. Noi siamo partiti dai più piccoli, i futuri fruitori del polo culturale che stiamo realizzando a Palazzo della Rovere, perchè le basi di una comunità responsabile e al tempo stesso visionaria, si costruscono a partire dalle nuove generazioni”.

Decisivo il sostegno di Fondazione De Mari per l'avvio del progetto: “Il Festival della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza – è il commento di Luciano Pasquale, presidente della Fondazione - è un progetto originale rivolto ai giovani ed ai giovanissimi con lo scopo di educarli alla lettura e diffondere la conoscenza del valore educativo dei libri, non solo scolastici. Il Comune di Savona lo promuove per la prima volta, con il lodevole impegno di ripeterlo negli anni facendolo crescere e proponendolo come una delle molteplici attrattive culturali della città nel futuro. La Fondazione De Mari lo sostiene condividendone gli obiettivi, nella certezza che le ragazze e i ragazzi sapranno cogliere questa opportunità gentile per sviluppare la loro crescita culturale e migliorare le loro capacità di accesso alla vita”. 

Il progetto è stato candidato anche a uno dei due bandi del CEPELL, Centro per il Librio e la Lettura del Ministero della Cultura, così come è stata rinnovata la candidatura di Savona a Città che Legge.

Zerodiciannove.  Leggendo si cresce.
Primo Festival della letteratura per l'infanzia e l’adolescenza di Savona

Progetto del  Comune di Savona
A cura di società Cooperativa  A.R.C.A
Con il sostegno della Fondazione De Mari di Savona
Con il supporto scientifico di “Andersen”, la rivista italiana di libri per ragazzi
Logo del festival e immagine per la prima edizione a cura di Sergio Olivotti

Sito internet: www.zerodiciannove.it
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

torna all'inizio del contenuto