1512215172

Chi contattare in Comune: U.O. Anagrafe Toponomastica e Statistica

Si rammenta che  è documento di riconoscimento, ai sensi dell'art. 35 del D.P.R. n. 445/2000, anche la patente.

Anche se avete cambiato indirizzo la carta d'identità e la patente sono valide ugualmente! 

Come fare per richiedere la carta d'identità:

  1. SU APPUNTAMENTO ONLINE: Prenota qui. Al completamento della prenotazione arriverà l'email di conferma contenete il riepilogo dell'appuntamento e il Codice QR. È fondamentale conservare questa comunicazione.

    Il giorno dell'appuntamento, presentandosi qualche minuto prima, è obbligatorio scansionare il Codice QR al Totem posto all'ingresso di Via Manzoni,10 (o in alternativa inserire il proprio codice fiscale nell'apposito lettore) ritirare quindi il biglietto che rilascerà la macchina. Sarete chiamati agli sportelli in ordine di appuntamento tramite il monitor posto nella piazzetta interna degli uffici demografici.

    In calce all'email ricevuta alla conferma della prenotazione è contenuto il link, attraverso il quale è necessario procedere autonomamente all'eventuale cancellazione dell'appuntamento. La variazione della prenotazione è possibile solo effettuando una nuova prenotazione.

  2. SENZA APPUNTAMENTO CON ACCESSO LIBERO . Accedere da Via A. Manzoni 10, ritirare il biglietto corrispondente (tasto "carte d'identità" - colore arancione) dal Totem posto all'ingresso (il totem eroga un numero massimo di biglietti giornalieri) ed attendere il vostro turno. Sarete chiamati agli sportelli in ordine di arrivo tramite il monitor posto nella piazzetta interna degli uffici demografici.

    Gli orari di apertura sportello per il ritiro del biglietto al Totem:

- Lunedì, Mercoledì, Venerdì dalle 8:30 alle 11:30;

- Martedì dalle 8:30 alle 15:00;

- Giovedì gli sportelli sono CHIUSI al pubblico.

Il Comune di Savona ricorda:

  • Controllare la data di scadenza della Carta d'Identità al fine di avere il giusto tempo per procedere con il rinnovo;

  • Privilegiare la prenotazione dell'appuntamento all'accesso libero, allo scopo di coordinare l'affluenza agli sportelli e diminuire l'attesa;

  • Prenotare l'appuntamento in prossimità della scadenza così da facilitare chi ha particolari urgenze;

  • Cancellare l'appuntamento se non più necessario, dando così la possibilità di prenotazione ad altri.

  • Per i minori occorre la loro presenza e quella dei genitori oppure uno solo munito della delega dell'altro firmata e con copia del documento d'identità.

  • Per i cittadini extracomunitari occorre avere con sé il permesso di soggiorno o la ricevuta dello stesso.

  • I documenti di riconoscimento equipollenti per il rilascio della carta di identità, in mancanza del documento scaduto, sono: tessera di riconoscimento postale, passaporto, libretto di porto d’armi, tessere ferroviarie rilasciate ai dipendenti dello stato, tessere di riconoscimento degli ufficiali in aspettativa, tessere di abbonamento ferroviario, tessere di riconoscimento munite di fotografia e timbro a secco dello stato, patente di conduttore di autovettura, libretto di pensione, patente di conduttore di impianti termici, patente nautica.

ATTENZIONE:

  • Il tempo necessario per predisporre la pratica allo sportello sarà di circa 15 minuti;

  • la carta d'identità non sarà immediatamente consegnata perché verrà rilasciata quella elettronica, che viene materialmente prodotta dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ed il suo recapito avverrà dopo circa 6/7 giorni lavorativi, tramite raccomandata da parte della ditta di spedizioni Nexive.

Chi può richiedere la carta d'identità:

  • Chi ha la carta d'identità scaduta o che scadrà nei successivi 6 mesi;

  • Chi ha smarrito la carta d'identità;

  • Chi ha la carta d'identità deteriorata o illeggibile.

Cosa portare all'appuntamento:

  • una foto recente formato tessera;

  • tessera sanitaria;

  • euro 22,20 (il pagamento è possibile in contanti o tramite POS);

  • la carta d'identità vecchia (se scaduta o deteriorata);

  • la denuncia di smarrimento (se la carta è stata smarrita);

  • verranno rilevate anche le impronte digitali.

COME RITIRARE LA CARTA D'IDENTITÀ ELETTRONICA (CIE) AL COMUNE DI SAVONA

Se il cittadino ha scelto di ritirare la CIE presso il comune di savona occorre:

  • Attendere sei giorni lavorativi dalla data della richiesta, i tempi di consegna previsti dal Ministero dell'Interno (art. 6 del decreto 23 dicembre 2015).

  • Ritirare il ticket "ritiro carta d'identità" per lo sportello 3 (URP) dal totem di Via Mazoni 10 e attendere il proprio turno.

    ORARI SPORTELLO 3 URP

    Aperto dal lunedì al venerdì dalle 10:30 alle 12:30 e Chiuso il giovedì (giorno di chiusura al pubblico). I biglietti al totem vengono emessi dalle 10:30 in poi

  • Per il ritiro occorre portare il documento provvisorio ricevuto al momento della richiesta (modulo di ricevuta).

  • È possibile incaricare una persona di fiducia al ritiro che dovrà avere con sé una delega firmata dal titolare e copia del documento d'identità.

  • Per il ritiro della CIE di minori potra' presentarsi un genitore munito di documento, oppure un maggiorenne con delega firmata da un genitore+copia del documento.

  • Monitoraggio della spedizione: la CIE è spedita dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, è possibile verificare lo stato della spedizione collegandosi al servizio di tracciabilità sul sito https://www.poste.it/ e inserendo il numero di tracking della raccomandata (si trova nel modulo di ricevuta).

Chi contattare per informazioni:

Sportello URP (Numero 3) è aperto dalle 10:30 alle 12:30 lunedì, martedì, mercoledì e venerdì. Giovedì è il giorno di CHIUSURA al pubblico.

Tel. 0198310624 oppure 0198310706

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Validità del documento:

L’art. 10 del Decreto Legge 13.05.2011 n. 70 “Semestre Europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia” ha profondamente innovato la normativa inerente il rilascio della carta di identità. Infatti le nuove norme prevedono l’emissione della carta di identità – che diventa documento obbligatorio di identificazione personale– a tutti i cittadini residenti di qualunque età.

La validità del documento varia a seconda dell'età del titolare e scade il giorno del compleanno successivo ai:

  1. TRE anni dalla data di emissione – per i minori di età inferiore ai tre anni;
  2. CINQUE anni dalla data di emissione – per i minori di età compresi tra i tre ed i diciotto anni;
  3. NOVE anni dalla data di emissione – per i cittadini maggiorenni (per adeguamento della normativa al Regolamento UE 2019/1157);

Per coloro che sono temporaneamente impossibilitati al rilascio delle impronte digitali la CIE ha una validità di 12 MESI dalla data di emissione. 

Validità della carta di identità per l’espatrio

La carta di identità viene rilasciata con validità per l'espatrio purché l’interessato non si trovi nelle particolari condizioni che ne impediscano, per legge, l’uscita dal territorio nazionale. Sulla carta di identità valida per l’espatrio non compare nessuna dicitura particolare, contrariamente nella carta d’identità non valida per l’espatrio compare la dicitura: "non valida per l’espatrio".

La carta di identità consente l’espatrio nei seguenti paesi:

La carta d'identità valida per l'espatrio può essere utilizzata dai cittadini per viaggiare negli Stati membri dell'Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria), nonché, ai soli fini turistici, in alcuni Stati al di fuori dell'Unione quali ad esempio Albania, Egitto, Tunisia e Turchia. Per un elenco completo ed aggiornato degli Stati in cui la carta d'identità può essere utilizzata come valido documento per l'espatrio si consiglia di controllare sul sito ministeriale www.viaggiaresicuri.it, nel quale è peraltro possibile trovare informazioni utili sul Paese che si intende visitare. 


Carta d'identità minori

MODALITA' DI RILASCIO DELLA CARTA D'IDENTITA' DEL MINORE

Il minore deve essere accompagnato allo sportello da entrambi genitori:

Entrambi i genitori devono firmare la richiesta allo sportello ed identificare il minore al momento del rilascio del documento, specificando il loro assenso all'espatrio.
 
Il minore può essere accompagnato allo sportello da un solo un genitore occorrono  ( Il genitore non presente deve compilare e firmare il modulo di richiesta (modello A per italiani modello A per stranieri), e deve identificare il minore apponendo una foto sul modello stesso. In tale richiesta il genitore non presente dovrà dare il proprio assenso all'espatrio. A tale richiesta deve essere allegata copia fronte/retro del documento d'identità del genitore non presente allo sportello.

Il rilascio della seconda carta d'identità per il minore
Il rilascio del secondo documento di riconoscimento può essere richiesto da un genitore, se il minore fosse in possesso di un precedente documento scaduto o deteriorato, con l'assenso all'espatrio dell'altro genitore. (Modello B). Se il documento precedente è smarrito o rubato occorre denuncia autorità di polizia e compilazione (modello A per italiani, Modello A per stranieri)
 

Documenti
  •  
     
     
     
  •  
     
     
     


E' indispensabile la presenza del minore al momento del rilascio.

Fino a 12 anni compiuti la carta non è firmata né dal titolare né dal genitore. Dopo i 12 anni la firma è apposta dal minore fermo restando che tale firma sarà omessa in tutti i casi di impossibilità a sottoscrivere.
Per i minori di età inferiore agli anni 14, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi esercita la potestà.  

Fino a 14 anni compiuti il minore deve essere accompagnato per l'espatrio dai genitori o da chi ne fa le veci. Ciò è riportato sulla quarta facciata della carta con circolare su richiesta dei genitori (art 40 DL 20 gennaio 2012, n. 1).
I genitori possono richiedere l'indicazione dei loro nomi anche sulle carte già emesse. (circ. n. 1/2012 Ministero Interno)


Nel caso in cui il minore fosse accompagnato per l'espatrio da una persona diversa dai genitori o da chi esercita la potestà, ovvero da una associazione o dalla scuola occorre che al momento del viaggio gli accompagnatori si muniscano di una autorizzazione dei genitori (in cui devono essere indicati l'Ente, la compagnia di trasporto eccetera a cui i minori sono affidati), convalidata dalla Questura locale. Si consiglia ai genitori stessi di recarsi presso la Questura di Savona



Carta di identità per stranieri

La carta di identità è un documento di riconoscimento personale – a tutti verrà rilasciata in formato elettronico.
La sua validità è equipollente a quella riportata più sopra.
Ai cittadini stranieri residenti nel comune di Savona viene rilasciata non valida per l´espatrio.

Documentazione necessaria

    n.1 fotografia formato tessera, recente, a capo scoperto (salvo alcune eccezioni stabilite nel tempo da diverse circolari)
    permesso di soggiorno o carta di soggiorno
    codice fiscale

carta di identità precedente (se esiste), che va sempre riconsegnata all´ufficio;
- oppure il passaporto;
- oppure, per i cittadini dell´Unione Europea, la carta di identità del loro paese;
- oppure la carta di identità scaduta da meno di un anno;
- oppure , se l´interessato non possiede documenti, la presenza di due testimoni maggiorenni, anche parenti del richiedente che dovranno esibire documenti di riconoscimento validi; nel caso i testimoni siano cittadini extracomunitari dovranno presentare il passaporto, il permesso di soggiorno ed essere residenti nel comune di Savona;

    in caso di smarrimento o furto, copia della denuncia presentata alle autorità di Pubblica sicurezza.

La carta di soggiorno rilasciata da meno di 5 anni vale anche come documento di riconoscimento.

Quando si può fare la richiesta

    per il rilascio: in qualsivoglia momento
    per il rinnovo: sei mesi (180 giorni) prima della sua scadenza;
    per smarrimento o furto: occorre fare la denuncia presso la Questura o i Carabinieri conoscendo il numero del documento che può essere richiesto all´Anagrafe;
    per deterioramento: occorre portare all´anagrafe la carta di identità deteriorata, oltre alla documentazione richiesta per il rilascio;
    per cambiamento dei seguenti dati personali: nome, cognome, data e luogo di nascita, acquisto della cittadinanza italiana.

Note
I dati contenuti sulla carta di identità relativi a cognome e nome, luogo e data di nascita, cittadinanza e residenza, se ancora validi possono essere utilizzati dall´interessato nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi per documentare la propria posizione; di conseguenza gli enti sopraccitati non possono richiedere certificati attestanti i dati contenuti sulla carta di identità.

torna all'inizio del contenuto