Sommario delle sezioni presenti


torna su

Gli appuntamenti in città

RASSEGNA

Paesi e Sapori

dal 29.03.2014 al 30.03.2014 - Corso Italia, Savona

L’enogastronomia, uno dei mezzi migliori per valorizzare e diffondere l’immagine di un territorio, tornerà protagonista sabato 29 e domenica 30 marzo in Corso Italia, dalle 10.00 alle 20.00, con Paesi e Sapori, mostra-mercato dell’eccellenza alimentare italiana con il patrocinio del Comune di Savona.
Paesi e Sapori a Savona costituisce la tappa di un itinerario che porta ogni fine settimana l’eccellenza
enogastronomica nel centro delle più belle città italiane e rappresenta un’occasione unica per chiunque sia
interessato a riscoprire gusti e profumi di lavorazioni artigianali. L’iniziativa rappresenta un punto fermo nel
panorama enogastronomico della città, legando la storia e la cultura del centro storico di Savona con una
tradizione culinaria ricca di diversità e peculiarità.
Le trenta imprese agroalimentari di qualità che partecipano alla manifestazione sono riuscite a sviluppare
una propria nicchia di produzione artigianale che si identifica nella realtà territoriale d’appartenenza: dalla
Campania il Caciocavallo e il Provolone di bufala; dal Piemonte le mostarde e il Castelmagno; dalla Liguria il
pesto di Prà, gli amaretti e l’olio extravergine di oliva; dall’Alto Adige lo Speck, la Carne Salada e i salumi
affumicati; dall’Umbria la Bresaola di cavallo e il Prosciutto di Norcia al pepe rosa; dalla Toscana i pregiati
salumi, i Cantucci e i formaggi pecorini. E poi liquirizia calabrese grezza, prodotti da forno, frutta e verdura di
stagione, pasticceria siciliana, liquori artigianali, taralli pugliesi lavorati a mano, marmellate, miele e prodotti
dell’alveare, sughi siciliani e molto altro ancora.
L’evento è ideato dall’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori, che dal 2006 promuove il
lavoro di aziende agricole, imprese artigiane, Enti e consorzi, che rappresentano un’unica filiera integrata del
gusto e che fanno della qualità, del legame con il territorio e delle lavorazioni tradizionali il proprio criterio
operativo.