Sommario delle sezioni presenti


torna su

Notizie dal Comune

21.09.2012 - Segnala la chiesa della MAdonna degli Angeli tra i luoghi del cuore FAI

Con il patrocinio dell'Assessorato all'Ambiente, si invitano i cittadini ad aderire al 6° censimento dei Luoghi del cuore promosso dal FAI segnalando tra il proprio “luogo italiano del cuore” la piccola chiesa della “Madonna degli Angeli”, sul monte Ornato, a Savona.
La segnalazione può essere fatta direttamente sul sito Internet www.iluoghidelcuore.it e negli esercizi commerciali di Savona che aderiscono all'iniziativa.

La chiesetta, ben visibile sulla collina dietro la stazione ferroviaria, fu costruita da Giovanni Ambrogio Pavese (1558-1631), il più antico documento che la menziona è una minuta di un atto di donazione datato 12 agosto 1596. Egli era un frate cappuccino, membro di una ricca e numerosa famiglia savonese. Essendo cagionevole di salute fu costretto ad abbandonare il convento di San Barnaba a Genova e a ritirarsi in un suo podere di Savona, oltre gli allora orti Folconi, sulle pendici del Monte Ornato. Vi costruì, sul finire del XVI secolo, una piccola cappella alloggiando in alcune cellette vicine, per condurre una vita eremitica. Purtroppo ai nostri giorni, a causa delle intemperie e dei suoi lunghi anni, la cappella ha bisogno di urgenti lavori di ristrutturazione.
Un tempo dipendente dalla parrocchia di san Francesco da Paola, nel cui territorio si trovava la chiesina prima della costituzione della parrocchia di San Giuseppe, cui oggi è affidata, è un edificio caro a tanti savonesi, come attestano le memorie storiche e le foto dei tanti appuntamenti di preghiera e di svago che vi si svolgevano negli anni passati. Tanti savonesi devoti sono saliti nel corso degli anni lungo le pendici del Monte Ornato fino a raggiungere la radura intorno all’edificio. Tanto tempo è trascorso e di quando venivano allestite bancarelle per la festa annuale non restano che ricordi racchiusi nei cuori ed emozioni legate ad un edificio che tra alterne vicende ha attraversato più di quattro secoli di storia della nostra città. Al momento non è possibile celebrare la Santa Messa, per la ricorrenza annuale della festa della Madonna degli Angeli, all’interno dell’edificio. La copertura del tetto in ardesia, infatti, essendo gravemente compromessa non riesce più a contenere l’acqua che, entrando nella chiesa, ne ha distrutto in parte la copertura del sottotetto in canniccio, procurando un inarrestabile processo di deterioramento della muratura.
La posizione panoramica dell’edificio, a 165 metri sul livello del mare, permette una delle viste più belle di tutta la città, spaziando dal borgo di Lavagnola fino alla costa verso Genova e verso Bergeggi. Per questo la parrocchia di San Giuseppe ha iniziato una campagna di sensibilizzazione per la ristrutturazione e la valorizzazione di questo luogo tra i più belli di Savona e da sempre legato alla devozione mariana popolare.
L’architetto Massimiliano Maselli, dimostrando disponibilità e cortesia si è reso disponibile ad elaborare un progetto di recupero della struttura. La neo laureata Francesca Chionetti, con altrettanta disponibilità, ha messo a disposizione la sua tesi dal titolo “Cappella della Madonna degli Angeli sul Monte Ornato in Savona: recupero e valorizzazione”.
Il desiderio é anche quello di rendere più agevole l’accesso all’edificio ripristinando la strada “bianca” che sale al forte, sulla sommità del Monte Ornato, almeno fino alla diramazione che scende a raggiungere la chiesa. Questo permetterebbe, in avvenire, di raggiungerla più agevolmente per partecipare a celebrazioni religiose e manifestazioni culturali promosse dalla parrocchia con l’ausilio del Comune di Savona e permetterebbe ai mezzi di raggiungere l’area di un futuro cantiere.