Sommario delle sezioni presenti


torna su

Notizie dal Comune

05.11.2009 - I Solisti Aquilani il 7 Novembre aprono la stagione del Chiabrera

Sabato 7 novembre 2009 alle ore 21 I Solisti Aquilani aprono ufficialmente la stagione del Teatro Chiabrera.

Un simbolo di rinascita dopo il tragico terremoto, un gesto concreto di solidarietà da parte dell´Amministrazione comunale di Savona Ci sono tanti modi per dimostrare concretamente un atto di solidarietà quando una città, un territorio vengono colpiti da un tragico terremoto come è stato quello dell´Abruzzo. L´Aquila, città nobilissima e ricca di storia è stata duramente colpita non solo nella fisicità dei monumenti, ma anche in tante delle sue espressioni culturali fatte anche di un patrimonio umano che oggi rischia di perdersi nelle difficoltà della ricostruzione.
Afferma l´Assessore alla Cultura Ferdinando Molteni "Abbiamo deciso di dare un segnale importante inserendo i Solisti Aquilani come primo appuntamento della Stagione del Chiabrera. E´ un modo diverso di fare solidarietà, che permette ad una prestigiosa realtà culturale aquilana di continuare la propria attività, specie in questo momento visto che la loro sede purtroppo è inutilizzabile per i danni subiti dal devastante terremoto".
Sottolinea il Direttore del Teatro Roberto Bosi "L´evento è stato possibile grazie anche al sostegno economico della Fondazione De Mari, che ha sostenuto da subito un progetto dove qualità artistica e gesto di solidarietà si fondono perfettamente".
7 Novembre, ore 21 I SOLISTI AQUILANI
Irene Tella, primo violino
MASCITTI Concerto Grosso in mi min. op. 7 n. 2
HAENDEL Concerto Grosso in la min. op. 6 n. 4
ALBINONI Sinfonia n. 5 in re magg. per archi e b.c.
VIVALDI Concerto in re min. per vl. e archi op. 8 n. 7
GEMINIANI Concerto Grosso in re min. “La Follia” (24 variazioni dall´op. 5 n. 12 di Corelli)
MASCITTI Concerto Grosso in la magg. op. 7 n. 4
CORELLI Concerto Grosso in re magg. op. 6 n. 4

I SOLISTI AQUILANI si costituiscono nel 1968 sotto la direzione di Vittorio Antonellini che li ha condotti per oltre trent’anni. Successivamente la direzione artistica è stata affidata prima a Franco Mannino, poi a Vittorio Parisi e attualmente a Vincenzo Mariozzi. Il complesso, il cui organico si avvale di strumentisti di alto livello che ruotano nei ruoli all’interno della formazione e sono in grado di sostenere parti solistiche di elevato impegno virtuosistico e interpretativo, ha un repertorio che abbraccia le più diverse epoche musicali, da quella pre-barocca alla musica contemporanea, con particolare riguardo ai compositori italiani, senza trascurare interessanti incursioni nel teatro d’opera. Per l’ottimo livello delle esecuzioni, l’alto numero dei concerti effettuati, oltre duemila, l’ampio repertorio, la vastissima dislocazione dei centri raggiunti e l’unanime consenso di pubblico e di critica, I Solisti Aquilani hanno conquistato una precisa e insostituibile posizione nel quadro delle più prestigiose formazioni cameristiche internazionali. In aggiunta alla presenza nei principali cartelloni musicali italiani, quali Maggio Musicale Fiorentino, Accademia Nazionale di S. Cecilia, Accademia Filarmonica Romana, Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, Piccola Scala di Milano, Società del Quartetto di Milano, Unione Musicale di Torino, Accademia Musicale Chigiana di Siena, Settimane Musicali di Stresa, Teatro La Fenice di Venezia, Piccolo Teatro di Milano e Teatro S. Carlo di Napoli, I Solisti Aquilani sono stati protagonisti di numerose e importanti tournée in Europa, in Medio Oriente, in Africa, in America, Vietnam e Singapore, ospiti delle più prestigiose sale da concerto in America Centrale e del Sud, Austria, Canada, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria, Egitto. I Solisti Aquilani sono stati ripetutamente ospiti dei festival internazionali di Berna, Bonn, Cannes, Helsinki, Lucerna, Ludwigsburg, Menton, Miami, Passau, S. Sebastian, Toronto, Zurigo, nonché di festival italiani a Bologna, Fiesole, Ravello e Stresa. Importanti e significative sono le collaborazioni del Complesso con i più grandi solisti di rilevanza internazionale. I Solisti Aquilani hanno effettuato numerose incisioni discografiche e registrazioni radiofoniche e televisive in Italia, America Centrale e del Sud, Germania, Spagna, Svizzera e Stati Uniti. Dopo il diploma conseguito con il massimo dei voti presso il Conservatorio dell’Aquila e il perfezionamento presso l’Accademia Nazionale Santa Cecilia e l’Accademia Chigiana con Riccardo Brengola e Felix Ayo, IRENE TELLA ha intrapreso un’intensa attività concertistica. Nel 1990 è entrata a far parte dei Solisti Aquilani, di cui è spalla, con i quali da ormai quindici anni si esibisce nei ruoli di prima parte e nel ruolo di solista nei teatri e nelle sale da concerto più importanti d’Europa, Stati Uniti, Canada, Australia, America Latina, Russia, Medio ed Estremo Oriente partecipando alla notevole produzione discografica del complesso. Nel 1995 è stata chiamata dal Teatro alla Scala di Milano con cui ha partecipato a importanti produzioni dirette da Riccardo Muti, Carlo Maria Giulini, Giuseppe Sinopoli. Con la Filarmonica della Scala ha partecipato a tournée in Europa e in Giappone sempre sotto la guida di Muti. In qualità di spalla collabora con l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia e del Teatro Marrucino di Chieti.. Si ringrazia per la collaborazione l´Hotel Riviera Suisse