Sommario delle sezioni presenti


torna su

Gli appuntamenti in città

CONVEGNO

150° Anniversario della nascita di Pierre de Coubertin

il 28.01.2013 - Sala della Sibilla, Fortezza del Priamar

Lunedì 28 Gennaio, dalle ore 9, alla Sala della Sibilla della Fortezza del Priamar si terrà il convegno sul 150° Anniversario della nascita di Pierre de Coubertin 1863-2013, promosso da Assessorato a Politiche Giovanili e Assessorato allo Sport del Comune di Savona, Liceo Statale Giuliano della Rovere di Savona, Pierre de Coubertin Italian School, con il patrocinio di Comitato Nazionale Italiano FairPlay, CSI, Coni Comitato Regionale Liguria, “A-Storia” Centro Studi Rievocazioni Storiche di Savona.
Il convegno vuole essere un momento divulgativo della figura del Barone Pierre de Coubertin ed in particolare del concetto pedagogico dello Sport per tutti promosso da P. de Coubertin, che pensava l'atleta come la migliore espressione di armonia tra la dimensione corporea, intellettiva e spirituale.
Il programma è concepito volutamente come una miscellanea di varie forme di espressione culturale, dalle argomentazioni al recitato, alternate ad immagini e musica che daranno vita ad una grande “staffetta culturale”
Dichiarano gli Assessori Elisa Di Padova (Politiche Giovanili) e Luca Martino (Sport): “Abbiamo contribuito con entusiasmo all’organizzazione di questo convegno, che si presenta come multimediale, per i tanti mezzi espressivi che verranno utilizzati e multidisciplinare per le tante figure professionali coinvolte. Lo sport svolge un ruolo primario non solo nel suo significato di "formazione motoria", ma anche a livello di reciproca collaborazione, spirito di gruppo, rispetto reciproco e fair-play. Le tematiche del doping e dello sport per tutti, al di là di qualsiasi differenza individuale o di razza, sono di fondamentale importanza, specie se ad alternarsi in questa “staffetta culturale” sono in prima battuta i giovani stessi che parlano così in modo diretto ad altri giovani”.
Importanti ed originali i contributi dei relatori : Luciano Pinna, Mario Craviotto, Marco Calamai, Antonino Massone, dei Testimonial Ilaria Naef, Simone Capelli e quello delle alunne ed alunni de Liceo G Della Rovere che si metteranno alla prova come relatrici :Valentina Rocca, Eleonora Fresia, Erika Pepe, Greta Garelli e come staffetta letteraria curata dalla prof.ssa Maria Raffaella Parodi con gli alunni Daniel Ciarlo, Riccardo Bonifacino, Giorgia Faranna, Matteo Boi, Martina Franchello, per sottolineare lo spirito di un convegno dei giovani per i giovani, oltre che per tutti coloro che operano in campo pedagogico, didattico, sportivo e medico.
Contributo video sulle attività del Forum 2011 a cura di Chiara Solinas.
Contributi Musicali di: C.e G.Braga, F. Cafagna, D. Boi, P. G. Rosier.
Partecipazione dei figuranti del “A-Storia” Centro Studi Rievocazioni Storiche di Savona.
Il Liceo G. Della Rovere di Savona parteciperà come rappresentante per l'Italia al 9 ° Forum Internazionale della Gioventù PIERRE de COUBERTIN che si svolgerà a Lillehammer dal 10 al 18 agosto 2013, un meeting di 27 delegazioni straniere in rappresentanza di 23 Paesi.
Il Liceo Savonese partecipa dal 2003 a questo progetto internazionale, con cadenza biennale,responsabile e coordinatrice tecnica e didattica del Team Italia la prof.ssa Rosanna La Spesa docente di Educazione Fisica nel Liceo G. Della Rovere dal 1982.
Quest'anno il team è composto dalle alunne: Eleonora Fresia,Valentina Rocca, Alice Scannavino, Marta Furetto,Chiara Fancello. Le studentesse per l'occasione saranno preparate sulle discipline dell'atletica leggera: velocità,salto in lungo,getto del peso,corsa campestre, uno stile di nuoto,su una danza popolare italiana che verrà insegnata a tutte le altre delegazioni nella serata sociale di apertura del Forum, seguendo una coreografia artistica che racconta il percorso fatto dall'atleta sul tema della consapevolezza di sé e dello spirito olimpico.
Durante il Forum gli atleti saranno impegnati in gruppi di discussione dove si confronteranno sempre in lingua inglese sui temi relativi al significato del motto Olimpico: Citius Altius Fortius, il fair-play, il concetto di tregua olimpica,il doping, lo studio per raggiungere l'eccellenza, lo sport diritto di tutti, la solidarietà, il mutuo rispetto, il concetto di spirito olimpico.

Allegati: