Sommario delle sezioni presenti


torna su

Gli appuntamenti in città

CONFERENZA

Attraverso la testimonianza di Franco Dante TIGLIO : i sette artisti della Goletta

alle ore 16:30

il 13.01.2012 - Sala Conferenze Pinacoteca Civica di Savona

A corredo della mostra “Antonio Agostani, il pittore del tormento” (Savona, Fortezza del Priamar-Palazzo del Commissario, 10/12/2011-5/2/2012) venerdì 13 gennaio alle ore 16.30, presso la Sala Conferenze della Pinacoteca Civica di Savona, si terrà la conferenza “Attraverso la testimonianza di Franco Dante TIGLIO : i sette artisti della Goletta” a cura di CARLA BRACCO e LORENZO ZUNINO


Franco Dante Tiglio nel contributo in catalogo racconta la nascita e l’evoluzione del gruppo artistico de La Goletta essendone stato testimone attivo.
In una luminosa giornata d'estate del 1946, infatti alcuni artisti - precisamente Lino Berzoini, Renata Cuneo, Raffaele Collina, Mario Gambetta e Gibba De Salvo -, l'ing. Coda ed appunto Franco Dante Tiglio salparono da Vado Ligure alla volta di una spiaggetta isolata, accessibile solo dal mare, prospiciente l'isola di Bergeggi, per trascorrervi una giornata memorabile.
Lo splendore del mare e del cielo, la bellezza della stagione, l'allegria degli animi, eccitavano la mente, che ancora risentiva dei disastri materiali e spirituali provocati dalla barbarie del prolungato conflitto, a formulare nuovi progetti per la rinascita della cultura e dell'arte, sicché dopo le nuotate, la cottura del pesce sull'improvvisato focolare di pietre e la gustosa colazione, qualcuno affacciò la proposta di formare un gruppo artistico savonese, che avrebbe dovuto comprendere gli artisti presenti, nonché i pittori Antonio Agostani e Ivos Pacetti.
Berzoini e De Salvo provenivano dal buon ritiro di Pareto e gli scritti raccolti nell'opuscolo Lettere da Pareto a cura di Domenico Astengo, pubblicato nell'estate 2011, rivelano come i prodromi della nuova associazione fossero già evidenti negli anni bui della guerra.
Toccò poi al sottoscritto (Franco Dante Tiglio) indicare la denominazione del gruppo che mi venne suggerita dall'ambiente, dal percorso in barca e dal legame di tutti gli artisti menzionati con la tradizione e il territorio ligure.
Il gruppo nel breve ciclo della sua attività partecipò a due mostre. La prima a Novara (inaugurazione il 26 febbraio 1947) presso il Palazzo del Broletto; la seconda nel Palazzo Municipale di Savona dal 5 al 20 aprile 1947.
Sotto la sapiente direzione di Gibba De Salvo, La Goletta, pubblicò anche una rivista uscita con due numeri nell'aprile e nel settembre 1947.
Nell'apertura del numero I, sotto il titolo Giustificazione della Goletta, venne pubblicato il proclama costitutivo firmato I 7 della “Goletta”:
Con l'arrivo del 1948 la situazione culturale sembrò rinfrancata per l'esplosione di nuovi e giovani fermenti che permisero a La Goletta di attraccare in porto definitivamente ed al suo equipaggio di proseguire il cammino, ciascuno per proprio conto, nella ricomposta serenità di una rinnovata stagione artistica.

La mostra curata dall’Associazione Lino Berzoini, in collaborazione con il Comune di Savona, con il contributo della Fondazione “A. De Mari” ed il patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Savona e Comune di Pareto, è visitabile con il seguente orario e ingresso libero:
giovedì e venerdì ore 14,30-17,30
sabato e domenica ore 10,30-12,30/14,30-17,30
Catalogo disponibile in mostra