25 luglio 2015 - Fotonotizia scoprimento lapide Servettaz Basevi

Sommario delle sezioni presenti


torna su

25 luglio 2015 - Fotonotizia scoprimento lapide Servettaz Basevi

lapide


lapide 2
Questa mattina, sabato 25 luglio 2015 alle ore 9,00, alla presenza del Sindaco di Savona Federico Berruti, è stata scoperta presso la passeggiata W. Tobagi al Prolungamento al Mare, la lapide dedicata ai caduti della Servettaz Basevi, la storica fonderia savonese situata alla foce del Letimbro che si era successivamente trasferita in via Stalingrado.
Si tratta della lapide originaria, realizzata nell'immediato dopoguerra e dedicata ai 5 operai della Servettaz Basevi caduti per opera dei nazifascisti, e che prima col trasferimento dell'azienda e poi con la successiva chiusura della stessa era rimasta in attesa di una collocazione definitiva.
Le vittime della barbarie che si immolarono per la libertà, caduti nella resistenza e nella deportazione nel 1944-1945, sono Lorenzo Baldo, Francesco Mantero, Arnaldo Petronici, Giovanni Rebagliati, Giuseppe Rossi.
Il Comune di Savona ha così deciso di ricollocarla nel luogo ove esisteva la fabbrica, oggi divenuto giardino pubblico e passeggiata a mare.
Erano presenti rappresentanti delle associazioni, autorità civili e militari, oltre ad alcuni ex operai della Servettaz Basevi che hanno ricordato con emozione i tragici fatti.