30 Dicembre 2011 - Comunicazioni da conferenza stampa di fine anno del Sindaco Berruti

Sommario delle sezioni presenti


torna su

30 Dicembre 2011 - Comunicazioni da conferenza stampa di fine anno del Sindaco Berruti

Il Sindaco Federico Berruti

CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO
Il Sindaco Berruti: “Equità, coesione sociale, crescita sono i grandi obiettivi di questa Amministrazione”


Savona – Si è svolto questa mattina presso il Palazzo Civico di Savona il tradizionale appuntamento con la conferenza stampa di fine anno tenuta dal Sindaco, Federico Berruti.

Sono stati consegnati questi materiali a consuntivo 2011: Teatro Chiabrera, Impianti ed attività sportive, Elenco Lavori, Elenco lavori servizio manutenzioni, Settore Cultura, Settore Politiche Sociali e Istruzione.

Riportiamo quanto dichiarato dal Sindaco Berruti:
“L'Amministrazione si pone due grandi obiettivi: l'equità e coesione sociale e la crescita, in termini di qualità della vita e sviluppo della città.
Per quanto riguarda il primo tema: il bilancio 2012 segna uno spartiacque tra il bilancio del triennio 2009-2011 e quello 2012-2014. Nel triennio precedente abbiamo tenuto una pressione fiscale tra le più basse in Liguria e sempre rispettato, anche nel 2011, il Patto di Stabilità. Avevamo ragionato in questi termini prestando fiducia ai programmi del Governo, che si era impegnato a restituire al territorio una parte delle risorse provenienti da esso; in particolare uno studio del Senato aveva stimato che, con il federalismo fiscale, la città di Savona avrebbe avuto indietro risorse pari a circa 6-7 milioni di euro all'anno. Queste promesse sono state completamente disattese e quindi ci siamo trovati davanti a due possibili scelte: smantellare una parte dell'amministrazione locale oppure chiedere a una parte della comunità locale di darci risorse in più. Abbiamo optato per la seconda opzione e ci impegniamo ad utilizzare queste risorse con la massima oculatezza e, come mi auguro, solo per un periodo limitato. In questo quadro noi vogliamo difendere il sistema del welfare e, con l'abolizione delle Circoscrizioni, mantenere vivo quel forte rapporto con i quartieri che si è creato negli anni. Vogliamo anche dare un segnale alle fasce più giovani della popolazione: abbiamo istituito per la prima volta un Assessorato alle Politiche Giovanili che, con il Tavolo dei Giovani, sta lavorando a stretto contatto con le associazioni e gli operatori del territorio impegnati in attività rivolte ai giovani; inoltre, con il diretto coinvolgimento dei ragazzi, stiamo promuovendo molte iniziative. Nel 2012 avvieremo anche il servizio di wi-fi in città nonché le attività delle Officine Solimano.
Per quanto attiene invece il tema della crescita: vogliamo una città più bella, più moderna, più dotata di infrastrutture. Questi obiettivi includono interventi pubblici ma anche sostegno ad interventi privati. Citando 3 grandi interventi penso al termine dei lavori nell'area ex Metalmetron, all'avvio di quelli nell'ex ospedale San Paolo e alla riqualificazione dell'area del Prolungamento a mare. Un'azione dunque su un doppio fronte: materiale e immateriale. A fare da collante tra i due fronti, la cultura, ma anche la valorizzazione del nostro patrimonio di spiagge libere da arricchire di servizi gratuiti funzionali alla sicurezza e all'accessibilità nonché all'animazione e al divertimento.
Voglio ricordare poi le nostre società: ATA, TPL, Acquedotto; società che rappresentano una ricchezza di tutti i cittadini, che erogano servizi fondamentali, e hanno tutte un bilancio sotto controllo. In questi mesi abbiamo avuto grandi preoccupazioni per il nostro trasporto pubblico, e ora, grazie all'incremento del Fondo nazionale per il trasporto pubblico locale promosso dal Governo Monti, possiamo tirare un sospiro di sollievo. La priorità infatti su questo fronte è doppia: garantire il servizio ai cittadini e garantire la salvaguardia dei posti di lavoro.
Parlando del 2012: il prossimo è un anno che certamente preoccupa e denso di incognite ma a Savona vi sono le condizioni per affrontarlo con una grande impegno e con fiducia. La città reggerà e usciremo da questa crisi più forti e più temprati di prima. I cittadini stanno vivendo questi giorni con sobrietà ma non con disperazione. Vedo anche un tessuto economico che vive momenti di forte difficoltà ma continua a investire.
Infine, sono molto soddisfatto della nostra coalizione, in Giunta e in Consiglio, con cui davvero i rapporti sono ottimi, dal punto di vista politico e personale”.