10 Ottobre 2011 - Consegnati 16 alloggi di social housing

Sommario delle sezioni presenti


torna su

10 Ottobre 2011 - Consegnati 16 alloggi di social housing

Social housing Santuario

Social housing a Savona: consegna degli alloggi alle 16 famiglie assegnatarie e visita al Santuario ad uno degli alloggi delle Opere Sociali

Sono state consegnate oggi, lunedì 10 ottobre alle ore 11 presso la Sala Rossa di Palazzo Civico le le chiavi degli alloggi del Social Housing alle 16 famiglie assegnatarie, alla presenza del Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, del Sindaco di Savona Federico Berruti, dell'Assessore alle Politiche Sociali Isabella Sorgini, della presidente di Opere Sociali Donatella Ramello. Successivamente alla consegna è stato possibile visitare l'edificio delle Opere Sociali ristrutturato a nuovo di via Governanti al Santuario (frazione di Savona) ed in particolare uno degli alloggi assegnati.
Il Comune di Savona ha partecipato come capofila del territorio savonese nel 2006 ad un bando regionale di Social Housing vincolando a tali fini dieci alloggi di proprietà che erano stati nel frattempo ristrutturati. Il Social Housing prevede che gli alloggi siano assegnati tramite bando pubblico a canoni moderati, definiti tramite indicatori regionali. Unitamente ai dieci alloggi del Comune , siti in via Garroni, sono stati messi a disposizione anche sei alloggi di proprietà dell'ASP Opere Sociali di Ns. Signora della Misericordia di Savona, beneficiaria di contributi erogati dalla Regione Liguria destinati alla ristrutturazione, siti in via dei Governanti a Santuario. Terminata tale ristrutturazione, il Comune e Opere Sociali hanno quindi deciso di gestire in collaborazione il bando di assegnazione che ha visto la partecipazione di ca. 40 candidati a fronte dei sedici alloggi totali assegnabili. Nel bando sono state inserite alcune caratteristiche volte a promuovere la partecipazione di fasce di popolazione maggiormente colpite dalla tensione abitativa non rientranti nella fascia Edilizia Residenziale Pubblica e con difficoltà di accesso al libero mercato a causa dei canoni elevati. Il bando si è concluso nei mesi scorsi e si è giunti alla definizione della graduatoria e dei relativi abbinamenti. Il bando e le successive azioni di assegnazione sono state interamente gestite dal Servizio Promozione Sociale con la collaborazione di Opere Sociali e del servizio Patrimonio del Comune.