Informazioni storiche Biblioteca

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Servizi Comunali

Informazioni storiche Biblioteca

Affresco sala consultazione

1840
La Società Economica Savonese ed il Vescovo Mons. Agostino Maria De Mari promuovono la fondazione della Biblioteca Civica di Savona che apre al pubblico nel 1846. Il patrimonio librario è costituito da importanti donazioni effettuate dal Vescovo De Mari (oltre 2.000 volumi), da numerosi privati e dal re Carlo Alberto che dona 81 opere di notevole valore.

1866
Le raccolte librarie sono incrementate dal patrimonio delle biblioteche degli Ordini Religiosi soppressi come quella, notevole, del Convento dei Cappuccini di Quiliano. In circa un ventennio arriva a possedere 12.274 volumi e 1.260 opuscoli. Nel 1895 vengono acquisiti i volumi della Biblioteca circolante "Vittorino da Feltre" che cessa la sua attività.

1938
Dopo avere avuto varie sedi, tutte piuttosto precarie, la Biblioteca viene trasferita nei locali del vecchio palazzo comunale e riapre al pubblico il 15 febbraio 1939.

1985
Per fare fronte all´aumento dei libri e dei lettori, per i quali la vecchia sede di P.zza Chabrol è ormai inadeguata, la Biblioteca viene trasferita nel complesso di Monturbano presso l´ex Collegio dei Padri Scolopi. Viene realizzato un nuovo apposito edificio per i magazzini librari articolato su sei piani, mentre le sale di consultazione e di lettura e gli uffici vengono collocati nel corpo centrale dell´edificio.

1989
L´ampliamento dell´orario d´apertura al pubblico e la realizzazione di iniziative quali lo "Scaffale delle Novità" (che ospita in tempo reale i più recenti successi editoriali) determinano un notevole incremento del numero di frequentatori e dei prestiti.

1990
Con l´inaugurazione della nuova sede della Biblioteca di Oltreletimbro e l´apertura della Biblioteca di Valloria prende il via il "Sistema Bibliotecario Urbano" nel quale alla "Barrili" si affiancano le Biblioteche di quartiere. Nel 1996 con l´avvio della catalogazione automatizzata vengono poste le premesse per la futura informatizzazione dei servizi bibliotecari.

2002
A maggio viene allestita la Galleria della lettura, diversi scaffali che permettono agli utenti di poter sfogliare circa 300 titoli costantemente aggiornati e scegliere comodamente cosa leggere

2003
Dall´inizio dell´anno vengono messe a disposizione del pubblico due postazioni internet gratuite a banda larga. Il 15 novembre viene inaugurata la rinnovata sezione Ragazzi, raddoppiando e razionalizzando gli spazi. Anche in queste sale vengono messi due postazioni internet.

2004
Apertura della nuova sala riviste e rinnovo degli arredi in sala studio. Togliendo le scaffalature dei periodici dalla Sala di Consultazione vengono riportati in vista gli affreschi sulle pareti.