Palazzo Gavotti

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Servizi Comunali

Palazzo Gavotti

Palazzo Gavotti, piano primo


Palazzo Gavotti
Palazzo Gavotti

Il prestigioso palazzo, provvisto di grande atrio, ampio scalone e sale eleganti, è stato realizzato su precedenti strutture medievali trasformate nel 1570/80 secondo il nuovo impianto rinascimentale basato sul sistema atrio-cortile-scala e sull´introduzione di spazi intersecanti tra loro mediante una serie di loggiati.

Nel XVIII secolo la famiglia Gavotti dona l´edificio all´Opera Pia di Nostra Signora di Misericordia, per ospitarvi personaggi illustri in visita al Santuario di Savona

I successivi interventi strutturali, nell´ottocento, ne modificano l´impianto cinquecentesco adeguando diversamente gli spazi che ospiteranno, tra il 1861 ed il 1934, il municipio.

Il fronte principale viene ribaltato su Piazza Chabrol con l´introduzione di una facciata neomanierista. Tra il 1859 ed il 1863, si apre il nuovo passaggio tra Via Pia e Piazza Chabrol trasformando l´atrio in un porticato, al fine di raccordare il nucleo medievale ai nuovi quartieri cittadini.All´interno del palazzo alcuni saloni, già decorati da Paolo Gerolamo Brusco agli inizi dell´ottocento, sono affrescati da Domenico Buscaglia, Giuseppe Becchi, Antonio Novaro, Lazzaro De Maestri e Raffaello Resio, e forniti di busti marmorei.

Dopo un breve periodo di allestimento della Pinacoteca, durante il quale vengono sistemati nell´atrio e nel vano scala alcuni pezzi della civica collezione lapidea, dal 1939 al 1985 diventa sede della Biblioteca Civica.