254147394

Ordinanza del sindaco 'Disposizioni relative alla lotta obbligatoria contro la "processionaria del pino " (thaumatopea pityocampa) a carico dei proprietari di aree verdi e agli amministratori di condominio '


Giovedì 17 febbraio è stata firmata un'ordinanza nella quale si ordina a tutti i proprietari di aree verdi e agli amministratori di condominio, che abbiano in gestione aree verdi private sul territorio comunale, di effettuare entro 15 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza tutte le opportune verifiche ed ispezioni sulle piante a dimora nelle loro proprietà, al fine di accertare la presenza di nidi della processionaria del pino “Traumatocampa pityocampa”. Dette verifiche dovranno essere effettuate con maggiore attenzione sulle specie di alberi soggette all'attacco degli infestanti: tutte le specie di pino e in particolare il Pino domestico (Pinus pinea), il Pino d'Aleppo (Pinus halepensis), Pino silvestre (Pinus sylvestris), Pino nero (Pinus nigra), Pino strobo (Pinus strobus) e le specie di cedro e in particolare Cedro del Libano (Cedrus libani), Cedro dell'Atlante (Cedrus atlantica), Cedro dell'Himalaya (Cedrus deodara). Nel caso si riscontrasse la presenza di nidi della processionaria i proprietari, avvalendosi di ditte specializzate, dovranno immediatamente intervenire con la rimozione meccanica e la distruzione degli stessi, e con l'attivazione dell'idonea profilassi. In caso si necessiti il taglio dei rami dove sono presenti i nidi, tali rami dovranno essere racchiusi in appositi sacchi al fine di evitare la dispersione in aria di parti pericolose per la salute umana per poi procedere alla distruzione degli stessi mediante abbruciamento.

E' fatto assoluto DIVIETO depositare rami con nidi di processionaria nei cassonetti dei rifiuti di qualunque tipo presenti sul territorio comunale;

Al fine di garantire l'efficacia della lotta contro la processionaria, occorre procedere altresì ad una seconda fase contro le larve neonate attraverso una lotta biologica da effettuarsi nel periodo settembre – ottobre, in funzione degli andamenti climatici. Tale intervento dovrà essere eseguito da ditte specializzate con utilizzo di idonei prodotti a bassissima tossicità e lunga azione residuale.
E' fatto altresì obbligo esibire, a richiesta degli organi di controllo, la documentazione rilasciata dalle ditte specializzate inerente i trattamenti effettuati.


AVVISA


- che le spese per gli interventi suddetti sono a totale carico dei proprietari interessati;
- che, in ottemperanza all'art.5 del D.M. 30/10/2007, in caso di mancato adempimento alle disposizioni della presente ordinanza sindacale, saranno applicate le sanzioni previste;
- che la presente ordinanza è da ritenersi valida per l'anno in corso e per i successivi anni fino all'emissione di eventuale altra analoga ordinanza sostitutiva o modificativa;

 

 

Documenti
  • 18 Febbraio 2022
    Disposizioni relative alla lotta obbligatoria contro la "processionaria del pino " (thaumatopea pityocampa) a carico dei proprietari di aree verdi e agli amministratori di condominio
     
     
     
     

 

 

 

 

torna all'inizio del contenuto