817398601

chi contattare in Comune:  U.O. Biblioteca

 

Il "fondo" posseduto dalla Biblioteca è costituito, attualmente, da oltre 1000 periodici, di cui poco più di 200 correnti e i rimanenti "chiusi" (perché hanno cessato le pubblicazioni o perché la Biblioteca ha cessato l'acquisto).
I periodici correnti riguardano un po' tutte le discipline umane (architettura, arte, diritto, scienze, storia, urbanistica ...) e sono, principalmente, acquisti in abbonamento.

Altri, di carattere locale, pervengono in dono o per "diritto di stampa" e costituiscono parte della "Sezione Locale" della Biblioteca. Questa sezione è formata, per quanto attiene ai periodici, principalmente da pubblicazioni che abbracciano il periodo dalla metà del 1800 sino agli anni ´20 del 1900 e che rappresentano anche le tracce più importanti dello sviluppo che Savona conobbe in quell'epoca e che significò per essa un notevole ampliamento sia da un punto di vista urbanistico che demografico. Tra di essi solo alcune citazioni: "Il Popolano ligure" era un bisettimanale ed aveva sottotitolo "foglio politico, artistico, commerciale, amministrativo della Divisione" ed era "Organo del Circolo Popolare Italiano"; "Il Saggiatore"; "Il Diario savonese"; "La Gazzetta di Savona"; "Il Letimbro" con sottotitolo "trisettimanale commerciale, politico, letterario e locale"; "La Liguria Occidentale"; "Il Mare" ; "Il Marciapiede"; "La voce dei Lavoratori"; "La Penna"; "La Voce Savonese"; "Bandiera Rossa" ... e tanti altri. Passare attraverso di essi e conoscere le differenti correnti di pensiero che in allora animavano i nostri "nonni" ci dà l'idea di quanto nuovo fermento culturale nascesse tra i protagonisti della società civile.

Da alcuni anni è iniziato un programma di restauro e digitalizzazione di questi periodici grazie al contributo economico del Comune di Savona a cui si sono aggiunti, ultimamente, anche contributi della Regione Liguria e della Fondazione Cassa di Risparmio di Savona.

Per evidenti motivi di conservazione e salvaguardia è esclusa la riproduzione tramite fotocopie dei giornali rilegati o in precarie condizioni..
Tuttavia, in caso di motivata richiesta alla Direzione della Biblioteca, può essere ammessa la loro riproduzione tramite fotografie o riprese video o in altro orario.

 

torna all'inizio del contenuto