896062358

chi contattare: Asl n.2 Savonese

 

Il progetto ha preso origine dagli interventi a suo tempo promossi e temporaneamente finanziati dalla legge 162 del 1998, dalla quale, per consuetudine e gergo, ha assunto il nome.

Tale iniziativa rappresenta una buona prassi di integrazione degli interventi sociali con quelli sociosanitari, in un clima di condivisione e collaborazione fra Distretto, quale emanazione del Comuni, e Azienda Sanitaria Locale.

In concreto si tratta di servizi erogati a livello domiciliare, orientati al sostegno diretto al disabile e a determinare condizioni di sollievo alla famiglia; gli interventi, convenuti sulla base di un programma individuale, sono di natura socio assistenziale e socioeducativa, complementari ad altri di carattere sociosanitario, quali assistenza tutelare, infermieristica o riabilitativa. Dette prestazioni sono quindi erogate da più figure professionali che si integrano nel sostegno a domicilio del medesimo paziente. I fruitori del servizio attraversano tutte le fasce di età, con l'esclusione degli over 65.

Ciascun progetto, in genere proposto dagli Ambiti Sociali di competenza, viene predisposto e attivato attraverso l'Unità di Valutazione Multidisciplinare Disabili che verifica l'idoneità del paziente e definisce, in maniera concertata con i diversi soggetti di competenza e con la famiglia, il Piano Individuale di intervento.

 

torna all'inizio del contenuto