1038279727

chi contattare in Comune: Settore Attività Sociali ed Educative

 

I progetti del Distretto Sociale n. 7 Savonese si dividono in 2 sezioni principali, quella rivolta alla non autosufficienza, disabilità e invecchiamento attivo e alle politiche per l'inclusione e l'emergenza sociale.

NON AUTOSUFFICIENZA, DISABILITÀ E INVECCHIAMENTO ATTIVO

Garantire la dignità umana e i diritti di libertà e di autonomia della persona con disabilità o anziana è obiettivo della società civile. A tal fine il mondo della scuola, del lavoro, il servizio sanitario, le associazioni ed i servizi del Comune collaborano per promuovere la piena integrazione dell´individuo nella famiglia e nella società. In particolare i Servizi Sociali sono volti a favorire la partecipazione della persona con handicap alla vita della collettività, semplificando l´accesso alle attività quotidiane, con l´offerta di servizi di trasporto e servizi legati al tempo libero (attività sportive, soggiorni estivi).
Come per le persone anziane, anche per le persone disabili è impegno dei Servizi Sociali permettere al soggetto, non più autonomo negli atti della vita quotidiana, di restare a vivere presso la propria abitazione, sostenuto da un insieme di interventi diurni e a domicilio. Questi interventi, rivolti a persone con disabilità più grave, sono realizzati in collaborazione con l´Azienda Sanitaria Locale.

Le principali attività di prevenzione, cura, riabilitazione e inserimento lavorativo delle persone con problemi fisici, psichici o sensoriali sono a carico dell´Azienda Sanitaria Locale che assicura servizi ambulatoriali, domiciliari, in centri diurni e residenziali.

POLITICHE PER L'INCLUSIONE E L'EMERGENZA SOCIALE

Le politiche per le persone a rischio di esclusione sociale (immigrati; nomadi; senza fissa dimora; con dipendenza e/o patologie psichiatriche; ex detenuti, ecc.), comprendono un insieme di interventi e servizi volti a prevenire e ridurre tutte le forme di emarginazione, anche con riferimento alle forme di povertà estrema.

I Comuni, gli Ambiti Territoriali Sociali e il Distretto Sociosanitario erogano prestazioni di prima accoglienza, permanenza e sosta prolungata, ristorazione, fornitura di beni primari e prestazioni sociosanitarie primarie anche in accordo con l'ASL, nonché con i soggetti del terzo settore. In via prioritaria gli interventi sono rivolti alla cura e allo sviluppo dei minori, compresa la facilitazione alla frequenza della scuola dell'obbligo e ad attività di formazione professionale.

Le attività progettuali sono principalmente:

  • attività di promozione dei diritti di cittadinanza e di integrazione sociale che valorizzino una cultura della tolleranza finalizzata a favorire l’inclusione sociale e a contrastare stati di povertà;
  • iniziative volte a contrastare forme di discriminazione;
  • attività di accoglienza sul territorio soprattutto per le urgenze;
  • interventi di promozione dell’integrazione scolastica, formativa e lavorativa;
  • promozione dei servizi di mediazione culturale e attività di informazione e formazione degli operatori;
  • interventi per l'inserimento e di reinserimento della persona dipendente e/o con patologie psichiatriche;
  • collaborazione con gli Enti preposti e le Associazioni per la realizzazione di progetti rivolti a detenuti, ex detenuti e persone ammesse a misure alternative;
  • Prestiti d’onore a persone e famiglie, al fine di superare difficoltà economiche e sociali;
  • attività di accoglienza di supporto in favore delle donne e dei minori vittime di violenza.

 

torna all'inizio del contenuto