Sommario delle sezioni presenti


torna su

Notizie dal Comune

20.05.2009 - A Savona Mondomare festival dal 22 al 24 Maggio

MONDOMARE FESTIVAL : A SAVONA 22-23 E 24 MAGGIO 2009

Dopo il successo delle prime tre edizioni ritorna Mondomare festival, la manifestazione dedicata alla cultura del mare, promossa dalla Regione Liguria con il sostegno della Compagnia di San Paolo e la direzione artistica del Teatro dell’Archivolto.
Letteratura, incontri, musica e spettacoli sullo sfondo del mare di Liguria costituiscono il fulcro della manifestazione, che dal 16 maggio al 13 giugno, in collaborazione con le Province di Genova, Imperia, Savona e La Spezia, percorre gran parte del territorio costiero da ponente a levante, coniugando cultura e turismo.
Quest’anno i Comuni che partecipano a Mondomare sono aumentati: oltre a Sanremo, Savona, Genova, Lavagna e Lerici, il festival sarà anche a Noli e Porto Venere e toccherà con una grande festa di apertura il 16 e 17 maggio i comuni di Cipressa, Costarainera, Riva Ligure, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare e Taggia.
L’appuntamento con la città di Savona si rinnova per il terzo anno consecutivo, preceduto quest’anno da un concerto ospitato dalla città di Noli.
La buona riuscita della manifestazione, oltre che dal favore del pubblico, è confermato dalle parole dell’Assessore alla Cultura del Comune di Savona Ferdinando Molteni: "La rassegna Mondomare ha riscosso, negli ultimi anni, un crescente successo. Le proposte sono intelligenti e di qualità. Le iniziative sono ambientate in luoghi inusuali. Penso che sia questa una delle chiavi del successo della manifestazione. Anche quest´anno gli spettacoli e gli incontri sono di alto livello. Spero che i savonesi sapranno apprezzarli".
Ad aprire il week end venerdì 22 maggio alle ore 21 a Noli è la Banda di Piazza Caricamento con una parata per le vie del centro storico con partenza da piazza Milite Ignoto e arrivo con concerto finale in piazza Chiappella. La banda multietnica della città di Genova è formata da giovani musicisti immigrati a Genova, provenienti da Sri Lanka, Cina, Marocco, Messico, Brasile, Russia, Senegal, Rwanda, Germania, Italia, India, Sudan, Romania, Ecuador.
Sotto la direzione di Davide Ferrari & Echo Art, formano la Banda di Piazza Caricamento, una “banda etnopunk”– secondo la definizione del direttore del gruppo - con voci e strumenti dal mondo, dalle corde ai fiati e alle percussioni, in un concerto scoppiettante e sorprendente.
Sabato 23 alle ore 18.30 ai Giardini del Priamar appuntamento con il regista e attore savonese Giorgio Scaramuzzino e Le fiabe liguri: dalla tradizione popolare del racconto, un’antologia di favole di mare e di entroterra, fiabe e racconti popolari dell’immaginario fantastico della nostra regione adatte al pubblico di ogni età. Racconti popolari e facezie, storie di piccole arguzie, testi pensati per il piacere della lettura ad alta voce, per tramandare la tradizione dell´oralità che contraddistingue questo tipo di letteratura.
Alle 20.30, sempre al Priamar nella centrale Piazza d’Armi, una delle novità di questa edizione, la letteratura dei RACCONTI INEDITI DI MONDOMARE, racconti a tema marino scritti appositamente per il festival. In questo caso Piergiorgio Odifreddi, matematico e scrittore torinese, ha scritto Autobiografia di un´onda, un racconto in cui un’onda si racconta e si descrive, in prima persona, gentile e vanitosa, ironica e autocritica, non dimenticando le sue cugine, le onde terresti, quelle elettromagnetiche e le lontane parenti quantistiche… il divertente testo, letto da Eugenio Allegri, sarà seguito dall’incontro con l’autore condotto da Giovanna Zucconi.
Conclude la giornata il trascinante concerto dei Taranta Social Club al Porto nella piazza d’Alaggio alle ore 22: la forza della musica del gruppo nasce dalla passione e l’amore verso i luoghi, la storia, la tradizione della propria terra, il Salento. Terra in cui la danza ha conservato un suo significato rituale dove la musica si sprigiona con forza e coinvolgimento e così viene usata come cura sin dalla notte dei tempi. Il suono della formazione non è caratterizzato solo dal ritmo incessante della pizzica, ma anche dai canti alla ‘stisa’ e di lotta riprendendo le cadenze quotidiane vissute un tempo sia nel lavoro, nella vita di ogni giorno e, soprattutto, dei giorni di festa.
Domenica 24 maggio alle ore 18.30, nel suggestivo scenario della spiaggia del prolungamento a mare, Riondino racconta al terrorizzato Vergassola i naufragi del Decameron. Anche questa è una creazione esclusiva per Mondomare festival realizzata da David Riondino e Dario Vergassola a partire dalla novella “Alatiel” nel Decameron di Boccaccio. Così come Panfilo raccontava al gruppo di sette ragazze e tre giovani riuniti fuori Firenze nel tempo della pestilenza, la storia della “più bella femina che si vedesse in quei tempi nel mondo”, allo stesso modo David Riondino decide di leggerla a Dario Vergassola. Da uno dei capolavori della letteratura italiana una lezione sulle tecniche, i ritmi, lo humour e la relazione tra attori che sono la sostanza del lavoro del comico.
Alle 20.30, nuovamente nella piazza d’Armi del Priamar, un grande beniamino del pubblico di Mondomare, Moni Ovadia, con un affascinante racconto sul mare come mito fondante della storia dell’Occidente.
Infine alle ore 22, al Porto piazza d’Alaggio, il concerto di Celia Mara: dal Brasile una cantante che combina le proprie radici con la musica elettronica, il funky, il reggae e il jazz producendo brani vibranti e sofisticati. Celia si definisce “bastardista”, ovvero una donna ibridata che viola la razza, il genere e le strutture di classe; il suo sound è “nu brasilian flavour”, un nuovo sapore brasiliano, che presenta una versione latinizzata e globalizzata della world music.
Tutti gli eventi di Mondomare festival 09 sono a ingresso libero.
INFO 010.6592.229 / 010.6592.220 / 335.6978.938
mare@mondomarefestival.it
www.mondomarefestival.it