Sommario delle sezioni presenti


torna su

Gli appuntamenti in città

CONFERENZA

Domenico Piola 1628-1703 – Percorsi di pittura barocca: Le commissioni savonesi

alle ore 17:00

il 09.11.2017 - Museo d'Arte di Palazzo Gavotti - Piazza Chabrol

Giovedì 9 novembre la Pinacoteca Civica di Savona, a Palazzo Gavotti in Piazza Chabrol 1, ospiterà la conferenza “Domenico Piola 1628-1703 – Percorsi di pittura barocca: Le commissioni savonesi”, con l’intervento del curatore Daniele Sanguineti.

L’evento, promosso da Associazione Palazzo Lomellino di Strada Nuova Onlus di Genova, è organizzato in collaborazione con MUSA Civici Musei Savona e con il patrocinio di Confcommercio Savona - in linea con l’impegno di Confcommercio a valorizzare il patrimonio artistico della città e farlo conoscere anche agli operatori commerciali.

Appuntamento alle ore 17 per la visita alla Pinacoteca e, in particolare, all'opera Apparizione di Gesù al beato Giovanni della Croce (Domenico Piola 1675 ca) a cui seguiranno, alle 17.30, gli interventi di Eliana Mattiauda, direttrice della Pinacoteca Civica di Savona, di Vincenzo Bertino, Presidente Confcommercio di Savona, e di Daniele Sanguineti, ricercatore di storia dell’arte moderna presso il D.I.R.A.A.S. dell’Università di Genova e curatore della Mostra “Domenico Piola 1628-1703 – Percorsi di pittura barocca”.

Oggetto della conferenza saranno le opere savonesi dell’artista e la Mostra “Domenico Piola 1628-1703 – Percorsi di pittura barocca”.

È visitabile a Genova fino al 7 gennaio 2018 la prima esposizione monografica dedicata al Piola, poliedrico artista genovese della cultura barocca che a metà del Seicento e fino alla fine del secolo ha detenuto il monopolio incontrastato nel campo di tutte le arti, utilizzando un linguaggio moderno e spettacolare tale da portarlo a diventare regista a Genova dei maggiori cantieri ad affresco e formare una serie di allievi che hanno tramandato il suo lavoro negli anni a venire.

La mostra ha come sede centrale le quattro sale di Palazzo Nicolosio Lomellino e si dirama in un percorso che coinvolge le collezioni dei Musei di Strada Nuova e altre sedi espositive museali pubbliche e private di Genova.

Allegati: