Sommario delle sezioni presenti


torna su

Gli appuntamenti in città

RASSEGNA

Esperienze illuminanti

alle ore 09:30

il 12.12.2015 - Fortezza del Priamar, Savona

ESPERIENZE ILLUMINANTI: SCIENZA, ARTE INNOVAZIONE E NUOVE ENERGIE.

Sabato 12 dicembre 2015, ore 9.30, alla Sala della Sibilla del Priamàr, sono in programma un convegno, una mostra e un videoreportage di viaggio in occasione dell'Anno Internazionale della Luce UNESCO.
Il 2015 è stato decretato da UNESCO Anno Internazionale della Luce: IYL 2015 è un’iniziativa globale che mira ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza sulle tecnologie basate sulla luce attraverso lo sviluppo di eventi in tutto il mondo.
Il progetto Esperienze Illuminanti ha ottenuto il patrocinio UNESCO, è promosso da Università degli Studi di Genova, dal Polo Regionale ES Energia Sostenibile, in collaborazione con Punto a capo che ne ha curato l’ideazione e la realizzazione. Vede la partecipazione di istituzioni, realtà e partner d’eccellenza come Regione Liguria, Camera di Commercio di Savona, Comune di Savona, Autorità Portuale di Savona e Unione Industriali ed è stato reso possibile grazie al contributo e al sostegno prezioso di Fondazione De Mari e di alcuni sponsor nazionali.
Il progetto ha inoltre ottenuto il patrocinio e l’accreditamento dall’Ordine degli Architetti della provincia di Savona e dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Savona.
"L'Università di Genova si è fatta promotrice dell'evento dando spazio agli interventi di brillanti ricercatori, esperti e docenti di diversi dipartimenti dell'ateneo, di Fondazione CIMA e del Polo Energia Sostenibile, a testimoniare che il Campus di Savona, è una struttura all'avanguardia nel settore dell'energia sostenibile, anche grazie ad una Smart Polygenerational Microgrid già in funzione dal 2014" - dice Federico Delfino, prorettore del Campus di Savona.

"Abbiamo scelto di intitolare questo evento “Esperienze Illuminanti”, ispirandoci al significato più metaforico di luce che ne ha dato l’Illuminismo, come “lume della ragione” che avvicina questo tema a quelli più contemporanei di innovazione, vision, e insight. Illuministicamente parlando potremmo dire che è dalla scintilla della conoscenza che si genera la prima forma di energia: e provocatoriamente definire l’intelligenza, la cultura e la creatività come energie pulite, rinnovabili, con un potenziale inesauribile, e quindi fonti energetiche tra le più preziose” - dice Monica Brondi, curatrice dell'evento.

È proprio questa la logica che segue la manifestazione, che unisce saperi ed esperienze differenti e intende dare spazio a contributi scientifici e non solo, provenienti dal mondo dell’Università, della ricerca, dell’impresa, della scuola, delle professioni: contributi in grado di rappresentare appunto “esperienze illuminanti”, capaci di generare innovazione e degne di divulgazione e di riflessione. Molte le tematiche e le attrattive. Vivremo la magia di una ricerca scientifica inedita sui fulmini, come elementi predittori di fenomeni alluvionali. Assisteremo alla proiezione del video Esperienze Illuminanti, con spunti e suggestioni concettuali su Illuminazione e Illuminismo. Conosceremo un cacciatore di tempeste che cattura i fulmini. Assisteremo a interventi sull'illuminazione come fattore di sicurezza nelle infrastrutture pubbliche, vedremo un videoreportage di viaggio verso il buio di Capo Nord con monitoraggio degli impianti energetici in Nord Europa. Avremo testimonianze e video dal mondo della medicina e della telechirurgia attraverso il Gruppo ab medica che ha creato il noto sistema robotico Da Vinci. Il Gruppo IREN presenterà aspetti di innovazione sui temi dell'illuminazione a led e sul Servizio Idrico Integrato. E a seguire, “Sperimentazioni Illuminanti” a cura del mondo della scuola, e per chiudere in bellezza, l'inaugurazione della mostra di arte contemporanea “Luce, Tempo ed Energia", curata da Luciana Bertorelli di Qui Arte con 40 opere e istallazioni luminose provenienti da tutta Italia.

Dice l’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Savona Elisa di Padova "Questo evento realizzato in occasione dell'Anno Internazionale della Luce e delle Tecnologie basate sulla luce, promosso dalle Nazioni Unite e patrocinato dall'Unesco, va ad inserirsi in un luogo simbolico dove il confronto delle idee si rinnova quotidianamente nell'esperienza della cultura. Ringrazio gli organizzatori dell'iniziativa per l'impegno profuso in questa manifestazione così ricca di stimoli e di spunti di riflessione sulle energie rinnovabili, sulla tecnologia, sull'arte e la creatività”



“Per il Polo Energia Sostenibile Esperienze Illuminanti è un'iniziativa che potrà essere un nuovo incubatore di progetti e idee sia per l'affermazione di una nuova sensibilità ambientale che per lo sviluppo economico del territorio” - dice Carlo Ruggeri Amministratore Delegato IPS.

“Così come per l’Illuminismo non c’era separazione tra i vari saperi nei quali erano a pieno titolo inserite anche le arti, - conclude Monica Brondi - così abbiamo creduto di coinvolgere il pubblico in un convegno collegato ad una mostra, nelle Cellette del Palazzo della Sibilla “Luce, Tempo ed Energia”, visitabile dal 12 al 22 dicembre dalle h 16.30 - 18,30, proprio perché dall’incontro di mondi e linguaggi diversi potesse accendersi qualche lampo di meraviglia e la magica scintilla della curiosità."

Il convegno si concluderà con un rinfresco e ai partecipanti sarà consegnata la brochure celebrativa dell'evento con i contenuti e gli abstract degli interventi del convegno e le foto delle opere in mostra.
Ulteriori approfondimenti e possibili interazioni social attraverso il sito www.esperienzeilluminanti.com
e facebook www.facebook.com/esperienzeilluminanti

Allegati: