Sommario delle sezioni presenti


torna su

Gli appuntamenti in città

MOSTRA

PriamArt 2015

dal 06.09.2015 al 19.09.2015 - Fortezza del Priamar, Savona

Dopo il successo di pubblico e di critica delle mostre realizzate al Priamàr di Savona (PriamArt nel 2012, PrismArt nel 2013, PriamArt nel 2014), EventidAmare e l’Associazione Culturale Liguria-Ungheria propongono agli appassionati una nuova iniziativa internazionale, articolata in tre eventi, ”Incontro Ungheria-Liguria, arte, musica, enogastronomia” (tra Savona, Genova e Budapest).
Il primo appuntamento è previsto a Savona da domenica 6 settembre a sabato 19 settembre 2015 nelle Cellette del Palazzo della Sibilla sulla suggestiva Fortezza del Priamar, con una mostra collettiva pittorica e di scultura che comprende 16 valenti artisti.
L’inaugurazione si terrà domenica 6 settembre 2015 alle ore 16.00 nel Salone della Sibilla. L’esposizione terminerà sabato 19 settembre 2015 e avrà il seguente orario: tutti i giorni dalle ore 10.30 alle 18.00 con ingresso libero.
La presentazione del catalogo (realizzato dalla Erga Edizioni) e la relazione sui lavori degli artisti sono state affidate a Daniele Grosso, storico e critico d’arte. Al termine dell’inaugurazione, nel locale antistante il Salone, sarà predisposto un rinfresco con prodotti di eccellenza ungheresi e liguri.
Per la mostra “PriamArt 2015” è prevista la partecipazione dei seguenti artisti: Aurora Bafico, Berzsenyi Balazs, Francisca Bravo, Rosa Brocato, Franco Buffarello, Marina Carboni, Leonardo Alberto Caruso, Maria Pia Fiorentini, Anna Marini, Enrico Merli, Lucio Nocentini, Nadia Ponte, Matilde Porcile Pezzoni, Paola Rapetti, Alberto Scarcella, Ondina Unida.
L'Assessore alla Cultura Elisa Di Padova dichiara: “Da anni c'è un filo che ci lega all'Associazione Culturale Liguria-Ungheria e questo evento artistico organizzato da EventidAmare è un ulteriore tassello di una bella collaborazione con le due associazioni, che porta sul Priamar anche quest'anno una importante collettiva di artisti, valorizzando ancora una volta gli affascinanti spazi espositivi delle Cellette della Sibilla”.

Allegati: