Patrimonio immobiliare

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Servizi Comunali

Patrimonio immobiliare

Il patrimonio immobiliare del Comune di Savona Ŕ costituto dalle seguenti tipologie di beni, ai sensi degli articoli 822 e seguenti del Codice Civile:

Beni demaniali
  • rete viaria comunale e relativi parcheggi,linee della pubblica illuminazione.
  • beni di interesse archeologico, artistico e storico, quali la torre "Leon Pancaldo" nell'omonima piazza, il civico Teatro "Gabriello Chiabrera" in Piazza Diaz, la Fortezza del "Priamar" in Corso Mazzini, il "Palazzo Pozzobonello" in Via Quarda Superiore, l'ex caserma "San Giacomo" in localitÓ Villetta, Salita San Giacomo.
  • I cimiteri: monumentale di localitÓ Zinola ed i cimiteri delle localitÓ San Bartolomeo e San Bernardo.
  • I mercati comunali, non rionali; tra questi il mercato ortofrutticolo all'ingrosso di Via Torcello (su territorio del Comune di Quiliano), il mercato ortofrutticolo al minuto di Via Giuria, in prossimitÓ del Porto.
Il Codice Civile ricomprende nel demanio pubblico quei beni destinati all'immediata soddisfazione dei bisogni pubblici, sia che la destinazione esclusiva al soddisfacimento degli interessi pubblici derivi dalla caratteristica naturale dei beni (demanio naturale), sia che una specifica disposizione di legge o atto pubblico amministrativo abbia sottoposto il bene al regime del demanio (demanio accidentale).

L'inalienabilitÓ, assoluta per i beni del demanio naturale, Ŕ invece relativa per quanto riguarda i beni del demanio accidentale (in cui rientra la quasi totalitÓ del demanio comunale), potendosi procedere alla cessione del bene previa relativa declassificazione da demaniale a patrimoniale.

Beni indisponibili
Vi rientrano:
  • gli edifici sedi di uffici pubblici
  • le scuole
  • gli impianti sportivi, tra i quali il Palazzetto dello Sport di Corso Tardy e Benech, la Piscina scoperta di Corso Colombo, il campo di calcio "V. Bacigalupo" di Legino.
  • gli alloggi di edilizia residenziale pubblica
  • altri beni immobili e terreni destinati a pubblico servizio.
La gestione dei beni del patrimonio indisponibile comunale Ŕ attuata:
  • direttamente dal Comune tramite i propri servizi per:
    • scuole elementari e medie inferiori
    • stabili destinati a sede dei propri uffici
    • servizi igienici pubblici automatici
  • dalla Provincia di Savona, per gli istituti di istruzione secondaria superiore, in forza di convenzioni con la stessa siglate al riguardo nell'anno 1998.
  • dall'A.R.T.E. - Azienda Regionale Territoriale per l'Edilizia di Savona (sito: http://www.artesv.it), per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica trasferiti in gestione alla stessa con convenzione siglata nel maggio 1994, ai sensi della L.R. n. 34/90
  • dall'Azienda Tutela Ambientale - A.T.A. per le aree verdi comunali ed i parcheggi pubblici a pagamento
  • da societÓ sportive diverse per gli impianti sportivi comunali e circoscrizionali.
  • da Ditte esterne per gli impianti diurni di Via Giuria, Via Aonzo ed il servizio igienico di P.za del Popolo.
Beni disponibili
Vi rientrano:
  • i fabbricati e terreni non ricompresi nelle precedenti categorie di beni
  • i beni che hanno perso le caratteristiche di demanialitÓ/indisponibilitÓ.