13 ottobre 2015 - Nuovo sistema allerta meteo: gestione emergenze asili nido comunali

Sommario delle sezioni presenti


torna su

13 ottobre 2015 - Nuovo sistema allerta meteo: gestione emergenze asili nido comunali

 

CON L'AGGIORNAMENTO DEL SISTEMA DI ALLERTA METEO REGIONALE, SI PROCEDE CON LA MODIFICA DEL PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE E, CON ESSO, DEI PROTOCOLLI OPERATIVI PER LE STRUTTURE SCOLASTICHE: APPROVATO IL PRIMO, DEDICATO AGLI ASILI NIDO COMUNALI
Attraverso incontri con le famiglie e gli operatori dei nidi ed appositi materiali informativi, prende il via la campagna di informazione e formazione per comunicare tutte le procedure da seguire. Un accurato piano predisposto congiuntamente dal Settore Politiche Sociali ed Educative e dal Corpo della Polizia Locale – Servizio Gestione Emergenze di protezione Civile. Il 19 e 21 ottobre in calendario i primi incontri. L'Assessore Sorgini: “Sono azioni mirate a costruire insieme una cittadinanza consapevole e responsabile, a partire dalle famiglie e dagli operatori e coinvolgendo via via fasce sempre più ampie di popolazione.”.
 
scarica la tabella riepilogativa ;
scarica il protocollo per asili nido
 
Savona - A seguito dell'aggiornamento, da parte della Giunta Regionale, del sistema di allertamento e delle linee guida per la Protezione Civile, il Comune di Savona, con la Deliberazione G.C. n. 191 in data 8 settembre 2015, ha apportato modifiche al Piano Comunale di Protezione Civile stabilendo, tra l'altro, di proporre un apposito protocollo operativo da valutare con i responsabili di ciascuna struttura per definire la procedura generale e speciale da seguire in caso di allerta.
E' stato, così, predisposto congiuntamente dal Settore Politiche Sociali ed Educative e dal Corpo della Polizia Locale – Servizio Gestione Emergenze di protezione Civile – un protocollo operativo specifico per tutti gli asili nido comunali, in cui vengono codificate le modalità di gestione delle situazioni a seguito dell'indizione dello stato di allerta meteo da parte degli organi competenti.
Le procedure sono state formalizzate in maniera schematica: accanto a regole a valenza generale, quale il sistema di “catena telefonica” che permette all'avviso di allerta di giungere sia agli operatori degli asili nido sia alle famiglie, è stata introdotta una specifica differenziazione a livello procedurale per i soli nidi “Piramidi” di Corso Mazzini e “Aquilone” di Via Crispi le cui strutture sono situate in area cd. “inondabile”.
Una novità importante, introdotta con il protocollo operativo, è costituita dall'informativa, attraverso messaggi SMS inviati ai genitori di tutti i bambini frequentanti i nidi, circa la chiusura della struttura; il messaggio partirà dal Servizio Asili Nido o, qualora l'avviso venga diffuso in orario di chiusura degli uffici, dal Comando di Polizia Municipale che dispone di un elenco completo dei bambini iscritti.
Un'altra novità di rilievo è nata dalla volontà dell'Amministrazione di garantire il maggior livello di sicurezza e di responsabilizzazione tra il proprio personale dei nidi comunali; è stato, pertanto, deciso, alla luce delle modifiche introdotte al sistema di allertamento, di realizzare iniziative di formazione per il personale dipendente in servizio presso gli asili nido con invito a partecipare rivolto alle famiglie di tutti i bambini frequentanti. Le prime due giornate sono in calendario nei giorni 19 e 21 ottobre p.v. alle ore 17 presso il Comando della Polizia Municipale di Savona, in collaborazione con la Polizia Locale e gli organi di Protezione Civile convenzionati con il Comune; verranno a breve stabilite le date delle giornate formative presso le altre strutture.
Dichiara l'Assessore alla Pubblica Istruzione, Isabella Sorgini: “Con gli incontri e la campagna informativa, l'Amministrazione intende promuovere la costruzione di una cittadinanza consapevole e responsabile, in grado di essere pronta ad affrontare le diverse situazioni di allerta meteo. Cominciamo coinvolgendo gli operatori dei nidi comunali e le famiglie dei 216 bambini iscritti, per poi coinvolgere le associazioni e, via via, fasce sempre più ampie di popolazione. E' inoltre in corso l'elaborazione del nuovo protocollo operativo per gli istituti comprensivi e , successivamente, si procederà con il protocollo per le scuole superiori”.