23 Settembre 2011 - Savona si candida ad ospitare il Piatto Blu di Albenga

Sommario delle sezioni presenti


torna su

23 Settembre 2011 - Savona si candida ad ospitare il Piatto Blu di Albenga

Piatto Blu di Albenga

La città di Savona si candida ad ospitare il Piatto Blu di Albenga. Se ne è parlato oggi nel corso del riunione mattutina che il sindaco Federico Berruti tiene con i suoi più stretti collaboratori. La posizione dell'amministrazione è affidata alle parole del portavoce Ferdinando Molteni.
Dice Molteni: «Sappiamo da tempo che Albenga rischia di perdere il Piatto Blu. Palazzo Oddo, il bellissimo edificio che attualmente lo ospita in una mostra, non è un museo. Dunque non potrà stabilmente conservare il prezioso reperto. Per questo, e per evitare che il capolavoro si allontani dal nostro territorio, abbiamo deciso di candidare i Musei civici savonesi ad ospitarlo definitivamente».
Contatti in tal senso saranno presi nelle prossime ore sia con l'assessore regionale alla cultura, Angelo Berlangieri, sia con la competente soprintendenza.
Aggiunge Molteni: «Nei prossimi mesi prenderanno il via i lavori di ampliamento della Pinacoteca civica per l'apertura del Museo della ceramica voluto dall'amministrazione e dalla fondazione De Mari. Il progetto è straordinario, innovativo, di grande spessore culturale. Pensiamo che il Piatto Blu potrebbe trovare una giusta collocazione in quella prestigiosissima sede».
Molti, negli ultimi anni hanno lamentato una scarsa promozione del Piatto Blu, che è un unicum al mondo. Anche su questo il Comune di Savona ha le idee chiare.
Conclude Molteni: «Saremmo in grado di mettere in campo risorse e idee per la promozione del meraviglioso manufatto. Stiamo pensando ad una Notte Blu tutta dedicata al capolavoro e al colore di cui è diventato il simbolo».