25 Gennaio 2011 - Banda A.Forzano gruppo di interesse comunale

Sommario delle sezioni presenti


torna su

25 Gennaio 2011 - Banda A.Forzano gruppo di interesse comunale

Banda Forzano

IL COMUNE RICONOSCE IL COMPLESSO BANDISTICO ANTONIO FORZANO QUALE GRUPPO DI INTERESSE TERRITORIALE IN OCCASIONE DEI 150 ANNI DELL'UNITA' D'ITALIA
L'Assessore alla Cultura, Ferdinando Molteni: “Mi sono impegnato affinché fosse indicata al Ministero dei Beni culturali la Banda Forzano perla sua antica tradizione e radicamento al territorio e spero che il Complesso possa fare da volano alle altre realtà musicali di tradizione savonese”

Savona – Il Comune di Savona ha riconosciuto, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, il Gruppo Musicale Complesso Bandistico Città di Savona “Antonio Forzano” quale “Gruppo d'Interesse Comunale” da segnalare al Tavolo Nazionale per la Promozione della Musica Popolare e Amatoriale, istituito con decreto 4.3.2010 del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Dichiara l'Assessore alla Cultura del Comune di Savona, Ferdinando Molteni: “Sono molto lieto di questa designazione, per la quale mi sono impegnato in prima persona perché credo sia importante valorizzare questo Complesso in quanto gruppo più tradizionale ed antico della nostra città. Mi auguro che l'attività della Banda possa fare da volano anche alle altre realtà di musica popolare e tradizionale di Savona meritevoli di valorizzazione”.
Ricordiamo che il Complesso Bandistico A:Forzano è emanazione di un primo complesso locale che ebbe origine nel 1848 e con l'ufficiale atto di fondazione del 1921 è stato assurto a principale testimone e custode delle più alte tradizioni musicali savonesi. Il Complesso è composto stabilmente da 55 elementi (archi, fiati, percussioni) ed è impegnato anche a svolgere una significativa azione educativa e di formazione giovanile attraverso corsi annuali di orientamento musicale .Il riconoscimento da parte del Comune, come anticipato, fa seguito all'invito, rivolto ai Sindaci dal Presidente del Tavolo Nazionale per la Promozione della Musica Popolare e Amatoriale, a proporre, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, quale gruppo di interesse territoriale, un gruppo di musica popolare ed amatoriale esistente nel comune.
La creazione del Tavolo, voluta dal Ministero per i Beni e Attività Culturali, ha l'obiettivo di riconoscere questi gruppi “da un lato intesi come espressione culturale tipica dei nostri territori e dall'altro come bacini di aggregazione sociale e culturale che favoriscono relazioni tra diverse generazioni, sviluppano attitudini alla conoscenza ed esecuzione musicale, valorizzano la ricca tradizione musicale regionale e ne favoriscono la fruizione da parte del vasto pubblico”.