18 Gennaio 2010 - Interventi infrastrutturali tagliafuoco

Sommario delle sezioni presenti


torna su

18 Gennaio 2010 - Interventi infrastrutturali tagliafuoco

Presentato in Giunta il progetto di risistemazione della strada tra Passo dei Carpi / loc. Montegrosso e la località Castel S.Agata, volto ad interventi infrastrutturali tagliafuoco contro gli incendi e al miglioramento della viabilità della zona

Savona – E' stato presentato in Giunta il progetto, redatto da ATA, relativo alla proposta di intervento straordinario di sistemazione della viabilità alternativa Strada Passo dei Carpi / loc. Montegrosso. Quest'ultima è una località ove è presente un piccolo nucleo abitato posta al centro di quella sorta di anfiteatro naturale costituito dalla Foresta Demaniale di Cadibona ed è raggiungibile normalmente da una strada sterrata vicinale che collega tale nucleo con Castel S.Agata, da cui si diparte una strada comunale asfaltata di collegamento con località Acquabona sulla strada provinciale che dal Santuario porta a Naso di Gatto.
Afferma l'Assessore all'Ambiente Jorg Costantino “Vorrei esprimere la mia soddisfazione per la presentazione in Giunta del progetto definitivo per il ripristino di una strada tagliafuoco che in sintesi collega la frazione di S.Agata con Cadibona. E' un intervento che gli abitanti aspettavano da tempo e ora si concretizza, grazie anche ad un finanziamento della Comunità Montana del Giovo di circa 60.000 euro e alla progettazione di ATA”.
Tale intervento ha come obiettivo la sistemazione straordinaria della strada sopra menzionata, nel rispetto delle qualità ambientali circostanti, al fine di consentire un accesso alternativo e sicuro a località Montegrosso, idoneo anche al passaggio di mezzi di soccorso e dell'antincendio boschivo. I lavori prevedono la costruzione di tagliacqua in legno idoneo e durabile di latifoglia o conifera, opera essenziale per una uniforme distribuzione delle acque lungo i versanti e per evitare fenomeni di erosione; lastricato in pietrame a rivestimento di alvei a formazione di guadi di attraversamento di corsi d'acqua; inoltre sono previste palificate di sostegno a pareti, l'allargamento della sede stradale ove possibile e tutta una serie di lavori infrastrutturali atti allo scopo. L'intervento proposto è prioritario anche in un'ottica di protezione ambientale, costituendo una viabilità di penetrazione per una ampia zona boschiva, comprendente tra l'altro l'importante Foresta Demaniale di Cadibona, assolutamente auspicabile e necessaria in caso di incendi, purtroppo ricorrenti, onde consentire il miglior passaggio di mezzi di soccorso e di antincendio boschivo.