Circoli privati

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Il Comune

Servizi Comunali

Servizi Comunali

Circoli privati

Circoli privati

I circoli privati, per poter avviare l´attività di somministrazione ai propri soci, devono:

  • avere finalità assistenziale e/o di mutuo soccorso perseguite attraverso l´effettivo esercizio di attività ricreative, culturali, sportive, sociali, formative, educative;
  • essere dotati di statuto, di organi di direzione e di controllo;
  • adottare modalità di iscrizione che prevedono la domanda di adesione dell´aspirante socio, la formale accettazione da parte degli organi statuariamente preposti, la successiva iscrizione nel libro soci ed il rilascio di tessera;
  • annoverare non meno di 100 soci. E´ stabilita la deroga al presente requisito per i circoli ubicati ed operanti nella zona del territorio comunale a più bassa densità di popolazione, convenzionalmente individuata a monte del tracciato autostradale A10 "Genova-XX miglia" del territorio comunale.


L´avvio dell´attività di somministrazione di alimenti e/o bevande all´interno dei circoli è subordinato al previa registrazione sanitaria a norma della direttiva CE 852/2004 e preceduto da apposita Segnalazione Certificata  di Inizio Attività (SCIA) presentata dal Presidente o Legale rappresentante del circolo al Sindaco. La SCIA dovrà contenere asseverazione di tecnico abilitato  sui seguenti elementi: agibilità dei locali, conformità catastale (dovrà essere allegata planimetria scala 1:100 e planimetria catastale), conformità degli impianti (elettrici, di eventuale condizionamento ecc.), conformità alle disposizioni del Regolamento Comunale in materia di somministrazione all'interno dei Circoli privati.

Normativa:

 

Modulistica: