La Rosa d'Oro al Santuario di Savona

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Servizi Comunali

La Rosa d'Oro al Santuario di Savona

santuarionotte

  • papabenedetto
  • santuarioprato
  • L'omaggio

    di Papa Benedetto XVI

    al Santuario di Savona

     

    luogo mariano

    tra i più antichi 

    di tutta Italia

     

    Luogo di culto e meta religiosa il Santuario di Nostra Signora di Misericordia sorge nell’omonimo borgo, sulle alture di Savona. La basilica venne edificata tra il 1536 e 1540 in onore della Madonna apparsa al contadino Antonio Botta il 18 marzo 1536. Si raggiunge risalendo la stretta Valle del torrente Letimbro. La chiesa barocca, che fa da quinta ad una bella piazza, ospita pregevoli opere d’arte tra le quali l’altare della “Visitazione” con un altorilievo in marmo bianco attribuito a Gian Lorenzo Bernini; ai visitatori offre anche un interessante coro di struttura seicentesca con tarsie di Giuseppe e Vincenzo Garassino ( secolo XIX). Suggestiva è la cripta dove i pellegrini sostano in raccoglimento davanti alla statua della Vergine Maria alla quale Papa Pio VII, nell’anno 1815, donò la corona oggi custodita nel Museo del Tesoro.
    Un’altra importante onorificenza si deve a Papa Benedetto XVI che, in visita pastorale a Savona, nel maggio 2008, ha voluto rendere omaggio alla Mater Misericordiae e, nell’occasione, ha donato alla basilica la Rosa d’Oro.
    Segno di distinzione offerto dai Papi ai Santuari mariani, la Rosa d’Oro, esposta nella cripta, testimonia il sentimento di devozione popolare rivolto alla Madonna di Misericordia nel corso dei secoli.
    Ancora oggi, il 18 marzo, Festa della Patrona di Savona, una suggestiva processione si snoda dal centro città al Santuario, lungo la valle che la notte della vigilia si accende di falò e di luminarie.
    Ma la località di Santuario non è solo luogo di fede.
    La chiesa infatti fa da quinta ad una bella piazza sulla quale si affacciano importanti edifici: sulla sinistra, il Palazzo delle Azzarie sede di manifestazioni culturali e artistiche; sulla destra, l’Antico Ospizio dei Poveri ospita la mostra permanente dei quadri donati alle Opere Sociali di N.S. di Misericordia dal pittore Eso Peluzzi ( Cairo Montenotte 1894-Monchiero 1985 ), apprezzato Maestro del Novecento savonese e ligure, che visse per molti anni nel borgo, traendo fonte d’ispirazione proprio dalla vita quotidiana all’interno dell’ Ospizio.
    Sempre dalla piazza si accede al Museo del Santuario che conserva arredi liturgici, paramenti sacri e una suggestiva raccolta di ex voto legati alla vita marinaresca.

    Oltre a porsi come percorso mistico e devozionale, grazie alle sue botteghe d’arte, alle trattorie con cucina casalinga e la verdeggiante cornice, la località di Santuario si offre anche come tappa per una piacevole e riposante gita fuori porta alla scoperta delle alture savonesi.