Savona citta' del Chinotto

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Servizi Comunali

Savona citta' del Chinotto

Savona città del chinotto

  • Chinotti
  • Fiori di chinotto
  • Il Chinotto di Savona prestigioso 

    presìdio Italiano di

    Slow Food.

    Pianta ornamentale un tempo assai diffusa nei giardini del contado savonese, il chinotto è ancora presente in Liguria, se pure in coltivazioni limitate e concentrate soprattutto nella Riviera di ponente. Importato dalla Cina nel Cinquecento, l'agrume dà frutti di colore verde brillante: freschi sono di sapore amaro, ma canditi o conservati sotto sciroppo rappresentano una vera leccornia riconosciuta e protetta da Slow Food.

    Il chinotto entra nel XIX secolo nella produzione dolciaria savonese che fa sua una ricetta francese, si specializza ulteriormente nella lunga e laboriosa lavorazione della canditura e lancia il prodotto sul mercato italiano ed europeo.

    Insieme ai frutti canditi anche i chinotti conservati nel Maraschino incontrano il favore del gusto, il consumo cresce e raggiunge il suo apice negli anni Venti del secolo scorso.

    In particolare il vaso dei chinotti, nella sua classica forma tondeggiante, rappresenta un dono ambito per i savonesi. E' tradizione delle feste offrire il verde agrume nel bicchierino di liquore e diventa, a Natale, quasi un rito destinato però ad esaurirsi con il mutare dei consumi.

    In anni recenti, per evitare la scomparsa di un'antica sapienza dolciaria, Slow Food ha portato la sua attenzione sul chinotto richiamando la curiosità da parte dei consumatori. La produzione si affida anche a nuove lavorazioni come marmellate, mostarde, amaretti morbidi, per riguadagnare il mercato e l'immagine e far sì che il chinotto torni ad essere un "Souvenir di Savona".

    Il  chinotto è usato anche per confezionare prodotti di bellezza come saponi e profumi.








    Il Chinotto dei Giardini di Savona
    Etichette del passato di prodotti a base di chinotto
    Oggetti del passato di prodotti a base di chinotto



    Per approfondire:
    http://www.slowfood.it
    http://www.salonedelgusto.it
    http://www.oscartintori.it
    http://www.giardinodegliagrumi.it