Ordinanza per il ripristino ambientale di discariche presenti sul territorio comunale

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Ordinanza per il ripristino ambientale di discariche presenti sul territorio comunale

N° Racc. 131/06 dello 01/02/2006
Prot. N° 3786

IL SINDACO

Vista la delibera n. 298 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta dei 5 dicembre 2005 con la quale, a seguito di variazione di bilancio, è stata assegnata. al Settore Ambiente, la somma di euro 190.000,00 per far fronte agli interventi di bonifica di alcuni ambiti cittadini sui quali sono stati abbandonati rifiuti come definiti dal D.Lgs. n. 22/97;
Dato atto che nella quasi totalità dei casi non sono stati accertati gli autori dell´illecito abbandono dei rifiuti e oltremodo non sono state provate le colpe o il dolo da porre in capo ai proprietari dei terreni interessati, per cui si è in presenza di fatti attribuibili a soggetti ignoti;
Ritenuto. per ragioni di pubblico interesse e di tutela ambientale, di dover dar corso agli interventi finalizzati alla rimozione dei rifiuti e al ripristino stato dei luoghi , assumendosi gli oneri necessari, salva futura rivalsa nei confronti dei soggetti dell´iliecito abbandono - come definiti dail´art. 14 dei D.Lgs. n.22/97 - qualora gli stessi venissero identificatí specie in sede giudiziaria;
Visto l´art. 14 dei Decreto Legislativo 5 febbraio 1997, n. 22;
Vista l´art. 19 dei contratto di servizio rep n. 5419 dei 14 novembre 2000 in essere con l´A.T.A. S.p.a

ORDINA

1) al Dirigente dei Settore Ambiente di procedere con l´utilizzo delle risorse e secondo gli indirizzi contenuti nel P.E.G.2005 - come modificato dalla richiamata delibera di G.C. 298/2005 - alla rimozione dei rifiuti e ripristino dei luoghi già oggetto di segnalazionì da parte degli Organi di Vigilanza ovvero di altri soggetti preordinati;
2) di dare mandato al Dirigente dei Settore Ambiente affinché con l´ausilio di A.T.A. S.p.a. espleti le procedure propedeutiche all´esecuzione degli interventi, di cui al punto che precede, specie in presenza di aree di proprietà privata;
3) di avvalersi, per le prestazioni dei servizio in argomento, dei dettati di cui all´allegato ´F´ dei richiamato contratto n. 5419/2000 in deroga ai limiti temporali stabiliti dal medesimo allegato;

STABILISCE

Che nel caso vengano accertati gli autori - come definiti dall´art. 14 dei D.Lgs. n. 22197 - dell´illecito abbandono dei rifiuti, che si andranno a rimuovere, si dovrà procedere al recupero delle spese sostenute nei confronti degli stessi.

MANDA

A notificare la presente al Dirigente del Settore Ambiente e al Direttore dell´A.T.A. S.p.a. presso la sede di Savona Via Caravaggio 13.

DISPONE

Che la presente venga pubblicata all´Albo Pretorio del Comune per la durata di giorni trenta, nonché nel sito internet del Comune di Savona affinché chiunque avesse interesse possa prenderne visione.

Contro la presente Ordinanza è ammessò entro 60 giorni, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (legge n. 1034/71) oppure, in via alternativa, entro 120 giomi, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica (D.P.R. n. 1199/71).

Savona, 01/02/2006

IL SINDACO