Corpo Polizia Municipale

Sommario delle sezioni presenti


torna su

Servizi Comunali

Corpo Polizia Municipale

Festa del Corpo con una rappresentanza Pol. Loc. Ripollet

"Più vicini ai cittadini, più attenti ai loro bisogni"

Comandante / Dirigente
Dott. Igor ALOI
Via Romagnoli 38
Ricevimento pubblico su appuntamento, tel. 019/8310431

Vice Comandante
Dott. Luigi SANTORO
Via Romagnoli 38
Ricevimento pubblico su appuntamento, tel. 019/8310431

"Chi eravamo, chi siamo" rappresenta un ulteriore passo avanti per avvicinare l´istituzione pubblica alla società civile, informandola delle numerose attività del Corpo di Polizia Municipale di Savona.

Dalla sua costituzione, avvenuta 1000 anni fa, i compiti del Corpo si sono moltiplicati. Da semplice guardia civica con funzioni di vigilanza e di tutela dell´ordine pubblico si è trasformato in un soggetto ben più complesso e articolato per essere in grado di rispondere alle esigenze sempre crescenti della comunità. In una realtà in continua trasformazione, oggi la Polizia Municipale ha assunto un ruolo fondamentale, impegnato ogni giorno in una costante opera di prevenzione, di controllo del territorio e di servizio al cittadino.

Conoscere il nostro servizio, per essere capiti dalla comunità

Oggi la Polizia Municipale ha una sede prestigiosa ricordata con il nome di Caserma Clelia Corradini combattente e martire per la libertà, fucilata dai nazifascisti nel 1944, persona alla quale và la nostra presente e futura riverenza, conservando così il ricordo che nell´edificio fu già consacrato pubblicamente a Suo nome.
All´interno della quale, altresì, ha preso corpo la Scuola permanente della Polizia Locale, strumento indispensabile per la preparazione tecnico professionale degli operatori della Polizia Municipale, approvata con deliberazione della Giunta Comunale nell´aprile del 2002. Detta scuola é altresì sede dei corsi di preparazione o aggiornamento predisposti dalla Scuola Interregionale della Polizia Locale delle Regioni Emilia Romagna, Toscana, Liguria.
Una sede, funzionale e moderna, la quale, ancorchè un poco lontana dal centro cittadino, ma, raccordata con le sedi distaccate, attualmente 5, consente, comunque, una presenza capillare della Polizia Municipale su tutto il territorio comunale, attraverso l'istituzione della polizia di prossimità meglio conosciuta con la figura del vigile di quartiere.
La Polizia Municipale in quest´ultimi anni sta vivendo una vera e propria trasformazione e come sia stata lasciata la vecchia figura di vigile a favore di quella di tutore della qualità urbana.
Ciò, è accaduto in quanto nella nostra città, come in qualsiasi altra, spesso si rileva la sensazione di perdita della tranquillità e della sicurezza, a causa:

  • sia del disordine fisico (zone degradate, insufficiente manutenzione, insufficiente illuminazione, insufficiente pulizia di alcuni spazi pubblici);
  • sia del disordine sociale (tossicodipendenze, furti, abusivismo commerciale, graffiti, atti di vandalismo, presenza di una microcriminalità prevalentemente stazionaria;
  • cause queste che rappresentano i primi potenziali fattori di insicurezza pubblica e di fronte a tali problemi ed esigenze non può e non poteva mancare l´opera ormai millenaria della Polizia Municipale.

Ma questa trasformazione è, altresì, dovuta ad una società in rapido e continuo cambiamento e quindi ci siamo trovati davanti alla necessità di adattare un servizio di polizia locale, sia alle nuove esigenze operative, sia ad una società composta da comunità sempre più variegate. Il servizio reso oggi dalla polizia municipale è cambiato radicalmente rispetto al secolo scorso, i nostri agenti sono oggi irriconoscibili rispetto ai vigili che pattugliavano i pav della nostra città vent´anni or sono.
La richiesta di sicurezza è aumentata le richieste di assistenza sono quintuplicate negli ultimi anni.
Le competenze della polizia locale si sono allargate per contro le nostre comunità si sono frammentate, oggi non si conosce il vicino della porta accanto.
Per servire i cittadini in maniera adeguata abbiamo bisogno, però, di una forza lavoro adeguata alle esigenze, addestrata, capace di intervenire con competenza e professionalità per fronteggiare comportamenti illeciti o criminosi, ecco la necessità della Scuola.
E´ su questi temi che noi rafforzeremo il nostro impegno, ed è questo il ruolo che noi cerchiamo e cercheremo di ricoprire per essere più vicini ai cittadini, ed alle loro esigenze, con una reale presenza sul territorio ed attraverso un contatto diretto e costante.
In tal senso il vigile di Quartiere costituisce, come polizia di prossimità, una prima risposta a tali esigenze ed un valido ausilio all´attività preventiva, nonch deterrente nei confronti della microcriminalità locale, perch riteniamo sia più sentita l´insicurezza dovuta ai piccoli quotidiani soprusi, che non quella dovuta ai grandi fatti malavitosi.
Il raggiungimento di questo obiettivo non è certo facile ed è reso ancora più difficile se si pensa alla duplicità della mansione dell´operatore di Polizia, da un lato quella di assistenza e prevenzione dall´altra quella di giudizio e di repressione, aggravata nel nostro caso da un´immagine spesso stereotipata, in negativo, di vigile urbano "quello che fa le multe e spesso per incrementare solo le casse comunali".
Ciò, però non ci scoraggia anzi noi continueremo a lavorare affinchè siano riconosciuti, quando dovuto, gli sforzi che molti di noi fanno giornalmente per dare un servizio alla collettività con dedizione ed impegno, e tanta buona volontà, per offrire un´immagine di responsabile e professionale partecipazione alla vita e alla sicurezza della nostra città, con professionalità, dedizione, cortesia.
La decisione del passaggio ad un servizio operativo su tutte le 24 ore è stato, in tal senso, un passo importante ed indispensabile per la sicurezza dei cittadini della nostra comunità.
Piace osservare, che la polizia municipale, legata ad una pubblica amministrazione a livello locale completamente rinnovata, a partire da una netta separazione di funzioni e compiti fra l´organo amministrativo burocratico e quello politico, si auspica di essere tenuta in debita considerazione, non perchè più meritevole o importante di altri soggetti istituzionali, ma perchè essa è diventata, in modo naturale, il punto centrale di riferimento alle esigenze dei cittadini e la risposta più immediata del Governo Locale a tali esigenze, a cui però non ha fatto seguito un adeguata riforma legislativa che in linea con le riforme costituzionali abbia ancora dato alla polizia locale gli strumenti normativi necessari per meglio poter operare nell´interesse della comunità locale. Comunità che deve essere intesa come parte di un insieme più grande ...lo Stato nella sua interezza.

Il Comandante dott. Igor ALOI

Ricorrenze

FESTA DEL CORPO

La prima festa pubblica si è celebrata il giorno 8 maggio del 2004, in Piazza Sisto IV ove ha sede il Palazzo Civico comunale alla presenza della cittadinanza delle massime Autorità cittadine.

Nel 2006 la festa si è tenuta all´interno della suggestiva cornice del complesso monumentale del Priamar.

Nel 2007, la festa si è  tenuta in Piazza Sisto IV .

Nel 2009 si é celebrata in Piazza Sisto IV, alla presenza della cittadinanza, delle massime Autorità e rappresentanze cittadine, per l´occasione sono state invitate a partecipare anche rappresentanze delle polizie municipali e locali straniere .

La ricorrenza è un´importante occasione per rappresentare alla cittadinanza ed alle Autorità cittadine, i risultati ottenuti nell´anno di riferimento, nonché momento pubblico per illustrare le varie capacità tecnico operative acquisite dal Corpo.

La festa per l'anno 2011 deve essere ancora programmata.

FESTA DEL SANTO PATRONO

S. Sebastiano è il patrono delle Polizie Municipali d´Italia la ricorrenza viene celebrata con Santa Messa presso la Cattedrale del Duomo di Savona  il 20 gennaio di ogni anno.